Carismi: Martinez (RnS), “umanizzano la storia”

“Oggi sentiamo il bisogno del profilo carismatico della Chiesa per abbattere le tante barriere ideologiche e sociali che generano culture disumane e disumanizzanti. Niente più dei carismi umanizza la storia”. Lo ha detto Salvatore Martinez, presidente del Rinnovamento nello Spirito, intervenuto alla Pontificia Università della Santa Croce al convegno “I carismi per il mondo. Fuoco vivo nella storia”, organizzato dal “Gruppo di ricerche di ontologia relazionale”.
Martinez, che ha affrontato il tema “Vivenza o sopravvivenza del carisma?”, ha evidenziato come”viviamo in un tempo in cui il complesso di essere identici non ci fa vivere le diversità. Gli stessi carismi invece, nelle lettere paoline, sono declinati al plurale”. “In questo tempo che tende a frantumare vince chi sa armonizzare le diversità, chi sa cogliere nell’altro ciò che completa il suo essere nella Chiesa. La diversità non è un problema, ma una ricchezza”, ha affermato citando Papa Francesco e parlando di “coessenzialità”. A proposito di RnS, Martinez ha evidenziato come questo rispondesse alla logica “di un esaudimento dello spirito del Concilio Vaticano II”. “Ci fa bene ritornare allo Spirito – ha proseguito, in riferimento alle problematiche relative ai carismi -, e credo che la cenerentola di tutti gli studi teologici sia la pneumatologia o, comunque, la teologia dell’esperienza”. Per Martinez, che ha richiamato il ministero di Papa Francesco, “la misericordia è la carismaticità dell’amore e l’ignoranza dei carismi è ignoranza dello Spirito. Nella Pentecoste vedo la cifra della laicità cristiana. Noi siamo laici cristiani carismatici, perché il profilo carismatico è inelubile per ogni cristiano che voglia essere fedele al Vangelo”. Martinez ha invitato “a una lettura non autoreferenziale dei carismi per non sfuggire alla dimensione dell’incarnazione della storia. Occorre passare dal tempio al tempo”. Per il presidente di RnS, “il laico è quello che si fa domande e si chiede cosa sta dicendo lo Spirito al mondo di oggi”. Rispetto alle sfide del tempo presente, “la storia sta ricevendo una forte accelerazione carismatica”. Infine, Martinez ha parlato della necessità della “comunione gli uni per gli altri” e della “custodia fraterna”. Si tratta di impegnarsi “per il bene comune per mettere in dialogo le diverse ricchezze”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo