Diocesi: Padova, la colletta del Giovedì Santo destinata all’Opera Casa Famiglia. Nella veglia di sabato 12 catecumeni riceveranno i sacramenti dell’Iniziazione cristiana

Domani, Giovedì Santo, alle ore 10, in basilica cattedrale il vescovo di Padova, mons. Claudio Cipolla, presiede la Messa Crismale, “momento in cui l’intero presbiterio si riunisce attorno al vescovo per rinnovare le proprie promesse e si manifesta visibilmente l’intima comunione di tutti al servizio della Chiesa”, si legge in una nota. La colletta del Giovedì Santo sarà destinata all’Opera diocesana Casa Famiglia che sostiene ragazze adolescenti in situazioni personali o familiari di difficoltà.
Nella sera di domani, Giovedì della Settimana Santa, si aprono, poi, le solenni celebrazioni del triduo pasquale: alle ore 21, in cattedrale, celebrazione della Santa Messa in Cena Domini, con il rito della lavanda dei piedi a 12 giovani dell’assemblea sinodale. Venerdì Santo, alle ore 21, il vescovo presiede in cattedrale la celebrazione della Passione del Signore. Sabato Santo, alle ore 21, in cattedrale, veglia pasquale nella Risurrezione del Signore. “Durante la celebrazione – ricorda la nota – riceveranno i sacramenti dell’Iniziazione cristiana (Battesimo, Cresima, Eucaristia) dalle mani del vescovo Claudio 12 catecumeni eletti nella prima domenica di Quaresima, tra cui dieci richiedenti protezione internazionale provenienti dalle ex basi di Conetta e Bagnoli e due donne della Missione africana anglofona. Altri 61 catecumeni eletti (13 adulti e 48 ragazzi) riceveranno i sacramenti dell’Iniziazione cristiana nelle rispettive parrocchie di appartenenza”.
Domenica, alle ore 17.30, in cattedrale il vescovo presiede i Vespri battesimali di Pasqua con il rito della processione al Battistero dei neofiti della diocesi (coloro che nella veglia di Pasqua hanno ricevuto i sacramenti di Battesimo, Cresima ed Eucaristia).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori