Diocesi: Lecce, raggiunto accordo tra curia e comune per le cinque giornate di “chiese aperte no stop”

Raggiunto l’accordo tra curia e comune di Lecce per le cinque giornate di “chiese aperte no stop”. Siglato l’accordo tra il coordinatore della pastorale delle parrocchie del centro storico, don Antonio Bruno, e l’assessore al turismo Paolo Foresio. “Cinque le chiese barocche interessate dal provvedimento come cinque sono le giornate individuate d’intesa, al momento, prima di pianificare le aperture in orario continuato durante i mesi estivi – si legge in un comunicato della diocesi di Lecce -. Si tratta della cattedrale, della basilica di Santa Croce e delle chiese di San Matteo, Santa Chiara e di Sant’Irene ai Teatini. Queste chiese resteranno aperte ininterrottamente dalle 9 alle 20 per consentire l’accesso dei gruppi di turisti il prossimo 2 aprile e poi, il 25 aprile, il 1° e il 27 maggio e il 2 giugno”. Le cinque chiese, dunque, saranno accessibili in orario continuato grazie alla disponibilità della diocesi e delle parrocchie a mettere a disposizione il proprio personale addetto alla custodia. Il comune devolverà un contributo forfettario per consentire il pagamento delle ore pomeridiane di straordinario.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori