Papa Francesco: messa crismale, “farci prossimi alla carne di tutti coloro che soffrono, specialmente dei bambini”

“Il Signore ci viene sempre incontro se noi vogliamo farci prossimi alla carne di tutti coloro che soffrono, specialmente dei bambini”. Ad assicurarlo è stato il Papa, nell’omelia della messa crismale presieduta oggi nella basilica di San Pietro, nel corso della quale i sacerdoti rinnovano le promesse fatte al momento della loro ordinazione e ha luogo la benedizione dell’olio degli infermi, dell’olio dei catecumeni e del crisma.
Tema dell’omelia: “La vicinanza di Dio” e “la nostra vicinanza apostolica”. Francesco ha citato Isaia, e la sua figura dell’inviato da Dio “unto e mandato in mezzo al suo popolo, vicino ai poveri, ai malati, ai prigionieri”. Poi il riferimento alla figura del re Davide: “La compagnia di Dio, che fin dalla giovinezza ha guidato per mano il re Davide e gli ha prestato il suo braccio, adesso che è anziano prende il nome di fedeltà: la vicinanza mantenuta nel corso del tempo si chiama fedeltà”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori