Pasqua: mons. Castellucci (Modena – Nonantola), sarà “buona” se “faremo morire i germogli di violenza, corruzione, degrado”

“Sarà una ‘buona Pasqua’ se faremo morire tutti i germogli di violenza, corruzione, intimidazione, degrado e connivenza piantati nel nostro cuore, inseriti nelle nostre relazioni affettive e professionali, innestati nella comunità cristiana, sociale e politica. E se daremo nuova vita ai germogli di bene, accoglienza e mitezza che già abitano nel nostro intimo, ma che sono a volte soffocati dagli egoismi e dalle chiusure”. Non usa giri di parole mons. Erio Castellucci, vescovo di Modena – Nonantola, nel messaggio per la Pasqua. “Migliaia e migliaia di profeti, lungo la vicenda umana, hanno pagato per i loro sogni di onestà, giustizia e pace – afferma -: sono le vittime della corruzione e della guerra, della violenza dagli infiniti volti e della sopraffazione che opprime e uccide”. Molte, ancora oggi, le “mafie” che “intimidiscono, minacciano, corrompono, colpiscono e uccidono”. “Si annidano – avverte il presule – a tutti i livelli” e “possono colpire sia coloro che detengono il potere politico, economico, sociale e religioso, sia le persone del popolo. Non illudiamoci di esserne esenti, perché la corruzione e l’ingiustizia sono piantate nel cuore umano e non sono incapsulate in qualche recinto geografico”. Cristo “provò sulla sua pelle che cosa significa essere vittima di ingiustizia e corruzione. Il suo annuncio dell’amore venne ripagato con l’opposizione, il sospetto e l’odio”, ma “la luce esplosa al mattino di Pasqua, come un’inattesa supernova, segna l’avverarsi del sogno, l’affermazione del bene, il trionfo della vita”. La Pasqua, conclude Castellucci, è l’annuncio che nessuna “mafia”, nessuna “alleanza insana e malata, nessuna intimidazione e corruzione, potrà prevalere. Nemmeno una goccia del sangue delle vittime andrà perduta; nemmeno una goccia del sudore di chi ogni giorno si impegna per la libertà, l’onestà e la pace, cadrà invano”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori