Diocesi: Torino, nella Veglia pasquale 45 catecumeni riceveranno i sacramenti dell’Iniziazione cristiana

A Torino saranno 45 i catecumeni che nella Veglia pasquale, al termine di un cammino di preparazione promosso dall’arcidiocesi e dalle parrocchie, diventeranno cristiani ricevendo i Sacramenti dell’Iniziazione (Battesimo, Cresima, Eucaristia). Secondo quanto scrive don Andrea Fontana, direttore del Servizio per il catecumenato dell’arcidiocesi di Torino, sul settimanale diocesano “La Voce e il Tempo”, “tra essi ci sono 28 donne e 17 uomini, di cui 19 italiani e 26 stranieri. Gli stranieri provengono innanzitutto dall’Albania (9), poi dalla Nigeria (6) e altri Paesi africani, dal Sudamerica e dalle nazioni dell’Est europeo”. “Ci si domanda – prosegue don Fontana –: perché tanti italiani? Perché da giovani/adulti hanno incontrato persone veramente credenti che li hanno contagiati con la loro fede gioiosa e, spesso, si sono dimostrati desiderosi di vivere un legame affettivo in Cristo attraverso un matrimonio costruito sulla fede condivisa”. Rispetto, invece, ai catecumeni stranieri, don Fontana, rileva che “a Torino, quasi sempre gli stranieri provengono delle molte comunità etniche presenti sul territorio, accompagnate dai Missionari della Consolata o Salesiani, dalle suore che gestiscono centri di accoglienza e di sostegno, dall’opera pastorale svolta dal servizio di Migrantes, dal Sermig, dalla Comunità di Sant’Egidio”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa