Egitto: Papa Tawadros II, “convergenze soprattutto tra i leader religiosi”, “dialogo permanente” e “rispetto” sono “fattori essenziali per la pace”

“Le convergenze tra i leader e soprattutto tra i leader religiosi, il dialogo permanente e continuo, la partecipazione ad iniziative comuni alla cui base ci devono sempre essere rispetto e amore. Noi crediamo che tutti questi fattori siano essenziali per la costruzione della pace dappertutto”. È quanto afferma  Papa Tawadros II, capo della Chiesa copta ortodossa e patriarca di Alessandria, in un’intervista rilasciata al Sir per la Pasqua e pubblicata oggi. “Le antiche tradizioni copte quando parlano dell’amore dicono: dovresti toglierti le  scarpe quando parli di Dio. Solo una fede così può sconfiggere il terrorismo e il peccato”. Molto importante è per i copti in Egitto la costruzione di una nuova cattedrale a Il Cairo nella nuova capitale amministrativa che l’Egitto sta costruendo. Sarà chiamata “Basilica della Natività di Cristo”. “Questa cattedrale è stata costruita per ordine del presidente Abdel Fattah al-Sisi”, precisa subito il capo dei copti ortodossi. “Vicino a questa cattedrale verrà costruita – ed una parte della costruzione è già avviata – una moschea. Il che rappresenta la nuova espressione del diritto di uguaglianza tra musulmani e cristiani. Questo è il criterio nuovo che verrà applicato in qualsiasi villaggio del Paese”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa