Terrorismo: Fossano, arrestato all’alba un altro presunto terrorista jihadista

È stato arrestato questa mattina all’alba a Fossano (Cuneo) un altro presunto terrorista jihadista. Il fermato si chiama Ilyass Hadouz, marocchino di 19 anni, ed è stato bloccato dai Carabinieri del Ros e da quelli del Comando provinciale di Cuneo per terrorismo. Alla base dell’operazione sono state le “attività criminali” di Hadouz che è “fortemente indiziato” di istigazione a delinquere per finalità di terrorismo e di far parte di una associazione terroristica. Il giovanissimo presunto terrorista ha effettuato un rapido percorso di radicalizzazione. Secondo le forze dell’ordine, il marocchino con diversi account social (Facebook, Instagram, Twitter) avrebbe condotto una “intensa propaganda jihadista”, inneggiando al martirio e sostenendo i “combattenti in nome di Allah”. La radicalizzazione sarebbe avvenuta in tempi molto brevi, in casa, attraverso internet.
Per questo gli investigatori assumono Ilyass Hadouz come esempio di “terrorismo homegrown”, cioè cresciuto all’interno di un contesto domestico per questo valutato come una “minaccia estremamente insidiosa e complicata da contrastare”. Ilyass Hadouz ha addirittura cambiato nome in Ilyass El Magrebi ed ha iniziato a radicalizzarsi nel febbraio di quest’anno con navigazioni internet notturne e con comportamenti che imitavano quelli dei mujaheddin.
“È deprimente morire di vecchiaia…”, ha scritto Hadouz su Facebook oltre che: “Ai miscredenti saranno destinati giorni neri che faranno imbiancare i capelli ai bambini…”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa