Via Crucis: terza stazione, “abbiamo sempre una scelta: arrenderci o rialzarci con te”

“La tua natura di vero uomo si vede chiaramente in questo frammento della tua vita”. È il commento dei liceali romani alla terza stazione della Via Crucis, presieduta questa sera al Colosseo da Papa Francesco. Gesù che stringe i denti, tra l’indifferenza e la derisione generale, viene paragonato a un bambino “che muove i primi passi verso la vita e perde l’equilibrio e cade e piange, ma poi continua. Si affida alle mani dei genitori e non si ferma; ha paura ma va avanti, perché alla paura sopravviene la fiducia”. “Con il tuo coraggio – la risonanza dei ragazzi – ci insegni che i fallimenti e le cadute non devono mai arrestare il nostro cammino e che abbiamo sempre una scelta: arrenderci o rialzarci con te”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa