Giovanni Galloni: la scomparsa dell’ex ministro e vicepresidente Csm. Balduzzi, “un cattolico democratico coerente”

“La lunga vita di Giovanni Galloni è stata tutta dentro la tradizione e la pratica del cattolicesimo democratico. La sua proverbiale lucidità, coniugata con la competenza del giurista e l’attenzione all’interlocutore e alle sue ragioni, gli hanno permesso di svolgere con esemplare serietà ed efficacia le diverse funzioni pubbliche cui è stato chiamato”. Renato Balduzzi, membro del Consiglio superiore della magistratura e presidente dell’associazione Vittorio Bachelet, ricorda Giovanni Galloni, storico esponente della Democrazia cristiana, ministro, vicepresidente del Csm all’inizio degli anni ’90, scomparso oggi all’età di 91 anni. “Come vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura, egli affrontò con coraggio e determinazione, non disgiunte da quell’umiltà di fondo che lo caratterizzava, una delle più difficili crisi che l’organo di governo autonomo dei magistrati ordinari ebbe mai ad attraversare”. Balduzzi aggiunge: “Ai familiari giunga il cordoglio mio personale e quello dell’associazione Bachelet, di cui il prof. Galloni fu, sinché le forze glielo permisero, socio appassionato e autorevole”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo