Libertà religiosa: Martinez (Osce), intervento al Parlamento europeo a 70 anni dalla Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo

Il presidente della Fondazione Vaticana “Centro internazionale Famiglia di Nazareth” Salvatore Martinez è in missione a Bruxelles, per una fitta agenda di incontri con rappresentanti di istituzioni politiche, religiose e diplomatiche, anche nella veste di rappresentante personale della Presidenza italiana in esercizio Osce 2018, Dimensione 3 sui “Diritti umani” con delega alla “Lotta al razzismo, xenofobia, intolleranza e discriminazione dei cristiani e di membri di altre religioni”. Salvatore Martinez sarà a Bruxelles da oggi al 25 aprile. Domani mattina Martinez interverrà come relatore al gruppo di lavoro “Breakfast on intercultural and religious” sul tema “La libertà religiosa a 70 anni dalla Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo”, in programma presso il Parlamento europeo. Nel corso della visita a Bruxelles previsti incontri con i vertici di istituzioni ed europarlamentari, tra cui il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, la vice presidente del Parlamento europeo, Responsabile per il dialogo interreligioso, Mairead McGuinness, e Silvia Costa, membro della Commissione per la cultura e l’istruzione del Parlamento europeo; leader religiosi come il rabbino Albert Guigui, rabbino capo di Bruxelles e portavoce della Conferenza di rabbini europei; alti rappresentanti e diplomatici, tra cui l’ambasciatore Maurizio Massari, rappresentante permanente d’Italia presso l’Ue. Seguiranno anche alcuni incontri per discutere di specifici progetti e iniziative, con Stefano Grassi e Michael Schotter, membri del Gabinetto del presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo