Libro Papa: Wolton, “più preoccupato per ingiustizie che per questioni di bioetica”

Papa Francesco “è più preoccupato per le ingiustizie che per le questioni di bioetica”. Lo ha detto Dominique Wolton, presentando oggi presso la sede di Radio Vaticana il libro “Dio è un poeta”, in libreria domani per Rizzoli. “Papa Francesco è il Papa della globalizzazione, che si fa intendere dal mondo intero”, ha proseguito il sociologo a proposito dell'”autorità” di Bergoglio: “Non ho mai visto un politico essere così”. “La sua ossessione – ha spiegato – è di evitare la guerra, in un mondo che ha perso la bussola e non ha regole”. Altro tema trattato nel libro, la laicità, che per il Papa, ferma restando la separazione tra religione e politica, deve “trovare spazio nel dibattito pubblico”, e non relegata all’ambito privato, come si tende a fare in Francia e in molte democrazie occidentali. La “sana laicità”, la chiama il Papa, proponendola come modello in un momento in cui “la laicità è vista o come radicale o come tollerante, modelli tutti e due in crisi”, ha commentato Wolton.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo