Balcani: Tusk (Ue) a Sarajevo, “tensioni interetniche e interreligiose portano solo dolore. I nemici possono riconciliarsi”

Il presidente del Consiglio europeo Tusk con i membri della Presidenza della Bosnia-Erzegovina: Mladen Ivanonovic, Bakir Izetbegovic e Dragan Covic

“L’Ue vi aiuterà nei vostri sforzi ma ci preoccupa la bloccata riforma elettorale”: ha detto il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, continuando la sua visita nei Balcani, con tappa a Sarajevo. L’attuale legge elettorale della Bosnia-Erzegovina prevede un vantaggio per i candidati in base alla loro provenienza etnica, mentre la Corte costituzionale ha bloccato le proposte di cambiamento. Inoltre Tusk ha assicurato che “l’Ue è disposta a contribuire per una svolta positiva dell’attuale impasse”. Proprio a Sarajevo, definendola “città radicata nella storia europea”, il presidente del Consiglio Ue ha ricordato come “la storia europea ci insegna che le tensioni interetniche e interreligiose generano solo dolore e tragedie mentre allo stesso tempo ci insegna che nonostante ciò la riconciliazione è possibile, anche tra nemici da secoli”. “Il risultato della collaborazione – ha aggiunto – è pace, prosperità e vita migliore per tutti”. Tusk ha rilevato come “la maggior parte degli europei hanno delle identità diverse, che però possono vivere fianco a fianco, completandosi a vicenda e rafforzando gli uni gli altri”. La visita del presidente del Consiglio Ue si pone nell’ambito della preparazione per il summit Ue-Balcani occidentali in programma a Sofia, il 17 maggio. “La sicurezza dei Balcani è sicurezza europea”, ha detto Tusk esortando a una maggiore collaborazione nell’ambito della lotta al traffico dei migranti, di armi e di droga, lotta alla criminalità organizzata e al terrorismo. Da parte sua, il presidente della presidenza della Bosnia-Erzegovina Bakir Izetbegovic ha affermato che “a volte sembra che la crisi nel Paese non si ferma, mentre la situazione generale è molto migliore di quello che viene riportato dai media”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori