Giorgio La Pira e Aldo Moro: Firenze, venerdì 4 maggio incontro sull’epistolario tra i due statisti

Giorgio La Pira e Aldo Moro

Verrà presentato venerdì 4 maggio, a Firenze, il volume “Moro e La Pira. Due percorsi per il bene comune” (Polistampa) che racchiude un ricco carteggio di oltre 100 lettere, quasi tutte inedite, tra i due statisti democristiani. L’incontro sarà ospitato dalle 18 nell’Accademia toscana di scienze e lettere “La colombaria” di via sant’Egidio 23. Verrà proposta “una riflessione particolarmente sentita dalla Fondazione Giorgio La Pira, che a 40 anni dalla morte di Aldo Moro, intende sottolineare un passaggio molto importante per lo studio e la memoria degli anni e delle azioni che coinvolsero i due illustri statisti”. Moderati da Marco Luppi, dell’Istituto universitario Sophia di Loppiano, interverranno Sandro Rogari e Bruna Bagnato, dell’Università di Firenze, Eugenia Corbino, dell’Istituto storico toscano della Resistenza, e Mario Primicerio, presidente della Fondazione Giorgio La Pira.
“Oltre a condividere simili radici nell’educazione e nella formazione giovanile, che ebbe anche sbocco comune nelle esperienze della Federazione universitaria cattolica italiana di cui fu assistente nazionale Giovanni Battista Montini, futuro Papa Paolo VI, La Pira e Moro – viene ricordato in una nota – furono accomunati da un’attiva collaborazione alla Costituente e da una prorompente aspirazione ad obiettivi di pacificazione globale, pur offrendo contributi differenziati e complementari nella storia politica del Paese”. “La loro testimonianza è inoltre ritenuta esemplare per la Chiesa, che per entrambi – conclude la nota – ha aperto processi di beatificazione che ne tracciano spunti di contemporanea ‘santità laicale’, un concetto richiamato recentemente anche nell’esortazione apostolica ‘Gaudete et Exsultate” di Papa Francesco”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa