Diocesi: Prato, l’Emporio della solidarietà compie 10 anni. Aiutate 16mila famiglie

In dieci anni l’Emporio della solidarietà della Caritas di Prato ha aiutato 58mila persone ad avere un pasto quotidiano. Ogni anno sono state attivate in media 1.600 tessere corrispondenti ad altrettante famiglie. Di queste, il 51,5% sono italiane mentre il resto sono nuclei familiari stranieri. La nazionalità più presente all’Emporio è quella albanese (12,8%). Nel primo decennio di attività sono stati distribuiti prodotti per un controvalore di 15 milioni e 400mila euro. È il bilancio dell’attività del supermercato solidale della Caritas diocesana, comunicato oggi durante un convegno, nella sede della Provincia, a Palazzo Buonamici. “L’Emporio è determinante per il cammino della città – ha osservato il vescovo mons. Franco Agostinelli –, perché non è frutto di una iniziativa di parte ma di una condivisione. Quando si parla di poveri non si può dire che siano solo un affare della Caritas ma è un fatto che deve riguardarci tutti. L’esserci consorziati per il bene di Prato ha fatto nascere un vero e proprio gioiello come l’Emporio, che non è solo un supermercato ma un luogo di incontro e di crescita personale”. Promotori del progetto: diocesi, Comune, Provincia e Fondazione Cassa di Risparmio di Prato. “Possiamo dire che questa avventura è una scommessa vinta – ha aggiunto la direttrice della Caritas diocesana di Prato, Idalia Venco –. L’utilità di questo servizio è confermata dai numeri e dal fatto che il nostro Emporio ha fatto scuola”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa