This content is available in English

Austria: mons. Landau (Caritas), “Lunedì di Pentecoste esprime transizione tra la Pasqua e la vita di tutti i giorni”

Il presidente della Caritas austriaca, mons. Michael Landau, ha invocato la responsabilità sociale, il bene comune e la preoccupazione per i più vulnerabili come una responsabilità non solo centrale dello Stato, ma anche delle Chiese. Papa Francesco ha dato importanti linee di base nel suo documento “Oeconomicae et pecuniariae quaestiones” sull’etica economica e finanziaria, ha detto Landau durante l’omelia pronunciata oggi nella cattedrale viennese di Santo Stefano in occasione della celebrazione per il “Pfingstmontag”, la Festa del Lunedì di Pentecoste, solennità religiosa e civile tipica del mondo germanico. Il Lunedì di Pentecoste, ha sottolineato Landau, è espressione di buona convivenza tra Chiesa e Stato in Austria, ed esprime appieno “la transizione tra la Pasqua e la vita di tutti i giorni”: per il prelato la festa indica “che il lavoro è per l’uomo, non viceversa”. Landau ha anche ricordato la gioiosa concomitanza con la Chiesa universale che oggi, per la prima volta celebra il Lunedì di Pentecoste come memoriale di “Maria, Madre della Chiesa”, istituito da Papa Francesco. Per Landau si tratta di una “dichiarazione della pari dignità delle donne” nel ricordo di Maria come “donna che ha vissuto tutta la vita alla nell’accettazione della parola di Dio”. Landau è stato lieto di commentare il recente accordo federale e statale sul finanziamento dell’assistenza a lungo termine evidenziando la necessità di cure di qualità a prezzi accessibili per le richieste delle cure familiari, hospice e cure palliative.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo