Festival Biblico: Vicenza, al via la 14ª edizione dedicata al “futuro”. In programma oltre 80 eventi e più di 90 ospiti

Dopo Verona, Vittorio Veneto, Padova e Rovigo, il Festival Biblico arriva a Vicenza, città nella quale lo scorso 3 maggio è stata inaugurata la 14ª edizione. In programma da domani a domenica 27 maggio oltre 80 eventi e più di 90 ospiti per il festival culturale diffuso promosso da diocesi di Vicenza e Società San Paolo. Al via, a partire da oggi e fino a giovedì 24, anche il calendario di performance dal vivo sul tema del futuro del progetto “Agire la Parola” – curato per questa edizione da Fratelli Dalla Via – che porta nelle piazze, nei supermercati, all’uscita di scuola, negli uffici postali il linguaggio teatrale per stimolare il dialogo e il confronto con le persone.
Per il Festival Biblico, domani (ore 18, Palazzo Bonin-Longare) il filosofo Roberto Mancini si interrogherà sul legame tra la costruzione del futuro e la nascita di un nuovo senso della comunità. Alle 18.30 (Oratorio dei Boccalotti) primo appuntamento del filone biblico-teologico con il biblista Luigi Santopaolo che, accompagnato da don Martino Signoretto, parlerà di “Sogni, lampade e ansia di futuro”. Alle 21, invece, la prima giornata di Festival Biblico chiuderà con una delle novità più importanti di questa edizione: l’area di via Firenze/ex Magazzini Rebecca ospiterà una serata con Romano Prodi, Ilvo Diamanti e Marco Damilano per parlare di “Presente e futuro dell’Europa”.
Mercoledì 23, la seconda giornata di programma si aprirà con il ritorno a Vicenza di Luciano Manicardi (ore 18.30, Cortile di Palazzo Barbarano) che rifletterà su “Tempo di crisi o crisi del tempo?”. Sempre alle 18.30, ma a Palazzo Bonin-Longare, appuntamento con il filosofo Franco Bolelli per l’incontro “La costruzione del futuro. Ovvero la costruzione di noi stessi”. Per il percorso biblico-teologico don Andrea Albertin, moderato da don Aldo Martin, sarà protagonista dell’incontro “A che ora è la fine del mondo” (ore 21, Cortile di Palazzo Barbarano), mentre alla stessa ora in via Firenze evento su “L’economia ostacola o produce futuro?” con Ugo Biggeri (presidente Banca Etica), Luigino Bruni (economista), Antonio Calabrò (direttore Fondazione Pirelli e vicepresidente Assolombarda) e Matteo Marzotto (imprenditore). Sempre nella serata di mercoledì 23, proiezione del film “Harmonia” del regista israeliano Ori Sivan (ore 21, Cinema Araceli) che verrà introdotta da don Alessio Graziani.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo