Giovani: p. Perica (gesuita) ad assemblea Usg, “testimoniare la gioia di essere cristiani” contro la “crisi delle vocazioni”

“Non ci si dovrebbe mai stancare di ascoltare i giovani e di offrire loro nuove prospettive”. Lo ha detto il gesuita padre Stanko Perica ai partecipanti alla 90ª assemblea semestrale dell’Unione dei superiori generali (Usg) in corso ad Ariccia. Riferendosi al tema delle vocazioni, ha fatto notare come “i numeri dell’Europa centro-orientale siano notevolmente più alti rispetto a quelli dell’Europa occidentale”. A suo avviso, “non si tratta di un problema puramente demografico quanto piuttosto dell’elemento mistico rimasto più presente nelle Chiese più tradizionali”. Il gesuita ha osservato come “soprattutto nei paesi ex comunisti c’è oggi un urgente bisogno di testimoniare la gioia di essere cristiani”. E i religiosi, a suo avviso, hanno “le condizioni ottimali per fare questo, a patto di sentirsi più intensamente uniti fra loro”. “È un fatto che i giovani oggi apprendono più facilmente dall’esperienza che non dai concetti astratti. Se è vero che si può vedere e giudicare soprattutto agendo, allora questo dovrebbe essere un punto di non ritorno del lavoro dei religiosi con i giovani”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo