Sovvenire: Melandri (Univ.Bologna), “un italiano su due non dona perché non ha fiducia”

(Venezia) L’Italia non spicca per generosità tra le nazioni occidentali: “Oggi un italiano su due non dona, secondo una ricerca Doxa di settembre 2017, perché non ha fiducia nelle organizzazioni no profit”. Lo ha ricordato questa mattina Valerio Melandri, direttore del Master di Fundraising all’Università di Bologna, durante l’ultima sessione della tre giorni del convegno nazionale degli incaricati diocesani del Sovvenire, che si chiuderà oggi a Mestre (Venezia). “Tuttavia è comunque cresciuta la platea dei donatori rispetto al 36% di un decennio fa”. Un aumento in funzione delle richieste di sostegno ricevute da parte di enti e ong. “La Chiesa cattolica può contare, insieme a poche altre istituzioni nazionali, su una fiducia molto alta tra i cittadini, per il servizio che testimonia ogni giorno. E sa formare alla donazione –ha proseguito- a tenere il cuore aperto, a sostegno della sua missione di annuncio. Oggi dalle neuroscienze sappiamo che l’habitus mentale del dono non è l’abitudine routinaria, ma un comportamento che se coltivato può diventare profondamente radicato, facendo emergere la nostra parte migliore e fraterna”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo