Forum Terzo Settore: un codice etico per tutti i soci

Un codice etico per i membri del Forum del Terzo Settore. Lo ha adottato l’assemblea approvando le linee guida per un “Codice di qualità e autocontrollo”. Si tratta di una sorta di carta dei valori e principi chiave che dovranno essere declinati nei protocolli di qualità e autocontrollo adottati dalle reti associative e dai loro soci. I criteri attorno ai quali è stato scritto sono: lealtà, onestà ed eticità, rispetto della dignità delle persone, inclusione e riduzione delle disuguaglianze, trasparenza, attenzione alla comunità e ai beni comuni, sicurezza sul lavoro, tutela e valorizzazione dell’ambiente, parità di genere, formazione, consumo e produzione responsabile. Il lavoro effettuato è stato considerato dalla portavoce del Forum, Claudia Fiaschi, “una necessità che nasce da un lavoro lungo e approfondito fatto al nostro interno, per rimarcare l’importanza che abbiamo per la società e per rafforzare la nostra identità”. “Siamo andati oltre a quanto previsto in termini di requisiti di accesso al registro unico dalla recente Riforma del Terzo Settore”, aggiunge Fiaschi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia