Diocesi: Rossano-Cariati, sacerdoti, famiglie e diaconi in Kenya per uno scambio culturale e religioso

“Un viaggio di speranza”. Si chiama così il progetto di scambio culturale e religioso che da oggi al 14 luglio vede otto sacerdoti, due coppie e due diaconi dell’arcidiocesi di Rossano-Cariati recarsi in Kenya. A guidare l’esperienza l’arcivescovo, mons. Giuseppe Satriano. “Un viaggio tutto proteso ad aprire i cuori verso Dio e verso i fratelli che lottano, soffrono, sperano e gioiscono a latitudini diverse ma con la stessa fede” si legge in una nota. “Ci metteremo in ascolto cercando di comprendere la storia e le sfide di una Chiesa giovane come quella del Kenya (120 anni appena) per meglio decodificare i nostri ritardi e le nostre fatiche”. Al centro dell’esperienza, “la trasmissione della fede in Kenya tra le tribù dei kikuyu (al centro), dei samburu e dei rendille (al nord)”. Si parte dalla discarica di Korogocho Nairobi dove vivono migliaia di persone, e operano i Missionari Comboniani, per terminare su a Marsabit, passando per Sagana dove operano i Missionari della Consolata.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori