Usa: scandalo Abusi. Card. DiNardo (vescovi), “catastrofe morale”. Annunciato un piano di rinnovamento

(da New York) “Questa è una catastrofe morale”. Lo ha detto il card. Daniel DiNardo, presidente della Conferenza episcopale statunitense, dopo l’incontro con il Comitato esecutivo e con alcuni vescovi chiamati a esaminare i nuovi e ripetuti casi di abuso ad opera di membri del clero e rivelati nelle scorse settimane prima dalle denunce nei confronti dell’arcivescovo McCarrick e poi dal rapporto del Gran Giurì su sei diocesi della Pennsylvania. DiNardo ha parlato di “fallimento della leadership episcopale, che ha abbandonato decine di figli di Dio di fronte ad abusi di potere” chiedendo “umilmente perdono per ciò che i miei fratelli vescovi e io abbiamo fatto e non abbiamo fatto”. Il cardinale ha poi presentato la bozza di un piano di rinnovamento che verrà interamente discusso durante la conferenza dei vescovi a Baltimora il prossimo novembre.

Il piano conterrà tre obiettivi e tre principi che “non sono solo una conversione spirituale ma cambiamenti pratici per evitare il ripetersi dei peccati e dei fallimenti del passato”. I tre obiettivi includono un’indagine approfondita sul caso dell’arcivescovo Theodore McCarrick, nuovi canali di denunce contro i vescovi e una riforma delle procedure canoniche per giungere a una efficace soluzione delle denunce. I criteri individuati includono un maggiore coinvolgimento di laci con lunga esperienza investigativa, appartenenti alle forze dell’ordine, membri del Vaticano, ma anche psicologi e altri esperti di settore che garantiranno l’indipendenza delle indagini e impediranno gli insabbiamenti da parte dei superiori. DiNardo ha annunciato che si recherà a Roma per presentare il piano, i criteri e gli obiettivi e chiederà una visita apostolica della Santa Sede per rispondere alle tante domande sulla tragedia della Chiesa statunitense, ma anche sulla formazione dei seminaristi e sulla protezione dei minori. Il presidente della Conferenza episcopale esprime tristezza, rabbia, vergogna per quanto accaduto e chiede preghiere “per un rinnovamento sullo stile del vangelo” di tutto il corpo ecclesiale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia