Settimana liturgica nazionale: Petrolino (presidente Comunità diaconato), “liturgia luogo dove le tensioni si armonizzano”

“La liturgia è il luogo dove vengono al pettine i nodi della vita cristiana comunitaria e individuale, ma è nello stesso tempo l’ambito privilegiato dove tutte queste tensioni e le diverse polarità della vita quotidiana potrebbero – dovrebbero – trovare una feconda armonizzazione”. Lo scrive Enzo Petrolino, presidente della Comunità del diaconato in Italia, nel suo articolo sulla 69ª Settimana liturgica nazionale, in corso a Matera, pubblicato dal settimanale diocesano “Logos”. “È l’uomo concreto che vive nell’oggi della storia che deve percepire nella liturgia la traccia della propria vita fondata sui valori di sempre – spiega il diacono permanente –, ma deve poter trovare anche l’accogliente ascolto delle sue ansie, la condivisione delle sue gioie, la chiarificazione dei suoi dubbi, il conforto di poter partecipare ad altri le sue certezze”. Guardando alla celebrazione, Petrolino sostiene anche che “il recupero, in ottica pastorale, deve guidare anche la considerazione del valore e del significato del linguaggio liturgico, nella prospettiva di un vero coinvolgimento dell’assemblea nell’evento celebrato”. Quindi, il presidente della Comunità del diaconato sostiene che “oggi, si assiste a una rivalutazione del linguaggio dei gesti e delle cose, dei contesti celebrativi e delle modalità proprie della ritualità”. “Si percepisce con sempre maggiore chiarezza che il vero problema della partecipazione non sta semplicemente nella lingua, ma nella natura dell’azione liturgica da compiere e nel clima nel quale essa si realizza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori