Carlo Dell’Aringa: il cordoglio delle Acli, “grave perdita per il Paese”

“Le Acli esprimono il loro cordoglio alla famiglia di Carlo Dell’Aringa e a quanti gli sono stati vicini, amici e colleghi. È una grave perdita per il nostro Paese perché se ne va un eccellente economista e un profondo conoscitore del mondo del lavoro italiano, in particolare della condizione occupazionale dei giovani, delle diseguaglianze sociali e dei contratti collettivi”. Così le Acli commentano la morte di Carlo Dell’Aringa, economista del lavoro e politico, avvenuta ieri in Corsica a seguito di un infarto. Avrebbe compiuto 78 anni a novembre. “Speriamo di far tesoro della sua grande voglia di modernizzare il mercato del lavoro, un’idea che – concludono le Acli – ha sempre cercato di attuare sia attraverso i suoi incarichi istituzionali, quando fu sottosegretario del ministero del Lavoro per il Governo Letta, che come professore emerito di Economia politica presso la Cattolica di Milano”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia