Carlo Dell’Aringa: Treu (Cnel), “lascia un vuoto incolmabile”

“La scomparsa di Carlo Dell’Aringa lascia in me un vuoto incolmabile. Eravamo amici sin dai tempi dell’Università Cattolica. Carlo è stato una persona di grande gentilezza e umanità ben visibili anche in un carattere sobrio e talora schivo”. Così Tiziano Treu, presidente del Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro (Cnel), in un messaggio di cordoglio per la morte di Carlo Dell’Aringa, economista del lavoro e politico, avvenuta ieri in Corsica a seguito di un infarto.
“In queste ultime settimane – racconta Treu – Carlo aveva avviato con il Cnel una linea di attività relativa ai possibili criteri di analisi utilizzabili per classificare i contratti collettivi di lavoro in base ai loro contenuti, con l’obiettivo di studiare le differenze retributive esistenti tra gli accordi nazionali sottoscritti all’interno di uno stesso settore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia