Cibo e solidarietà: Apg23, sabato e domenica torna nelle piazze “Un pasto al giorno”

Sabato 22 e domenica 23 settembre torna “Un pasto al giorno”: oltre 3mila volontari della Comunità Papa Giovanni XXIII (Apg23) saranno presenti nelle piazze di tutta Italia con l’evento solidale che ormai da dieci anni permette di dare risposte concrete a coloro che ogni giorno soffrono la fame. In cambio di un’offerta libera, si potrà ricevere la seconda edizione di “#iosprecozero”, un libro – stampato rigorosamente su carta 100% riciclata – in cui viene esplorata la sostenibilità dal punto di vista della quotidianità e dei comportamenti che ciascuno può adottare. Obiettivo del libro, incrementare la consapevolezza condivisa sui temi della sostenibilità, sensibilizzando gli italiani sull’importanza di modificare i propri comportamenti, con piccoli accorgimenti da tenere nella vita di ogni giorno. La Comunità, che quest’anno celebra i suoi 50 anni di attività, dal 2006 siede nel Consiglio economico e sociale delle Nazioni unite come membro consultivo, dove si fa portavoce dei poveri del mondo per rimuovere le cause delle ingiustizie, della disuguaglianza e della miseria. Un impegno condiviso con i 17 obiettivi dell’Agenda Onu 2030 per lo sviluppo sostenibile. Grazie alle donazioni raccolte nel corso di “Un pasto al giorno”, la Comunità – che distribuisce annualmente oltre 7 milioni e mezzo di pasti – potrà garantire il diritto al cibo alle oltre 5mila persone aiutate nelle sue oltre 500 realtà di accoglienza in Italia e nei cinque continenti.  “Tutti noi – afferma il presidente della Apg23, Giovanni Ramonda – possiamo contribuire a costruire un futuro più giusto e più equo, a partire da oggi”. “Lo scorso anno – conclude – l’impegno di volontari e membri della Comunità ha permesso di raccogliere quasi 385mila euro in donazioni. Quest’anno vogliamo fare ancora di più”. Info e dettagli sulle postazione nelle piazze sul sito.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia