Comece: campagna video per la sicurezza stradale, “una priorità”. Ogni anno in Europa 30mila morti

(Bruxelles) Una campagna video per “promuovere la responsabilità sulla strada allo scopo di ridurre il numero di incidenti nell’Ue”: l’iniziativa della Comece, Commissione degli episcopati della Comunità europea, giunge in occasione della odierna “Giornata europea senza morte sulla strada” (European Day Without A Road Death). “Più di 30mila persone hanno perso la vita sulle strade europee nel 2017. Altre 100mila persone – spiega una nota che accompagna il video – sono rimaste ferite gravemente. Questi numeri tendono a ripetersi ogni anno, trasformando le nostre strade in campi di battaglia e colpendo non solo le vittime, ma le loro famiglie, le comunità e la società nel suo insieme”. La Comece cita papa Francesco: “il basso livello di responsabilità di molti conducenti, che spesso non si rendono nemmeno conto delle gravi conseguenze della loro negligenza, è causato dalla fretta e dalla competitività come uno stile di vita e fa apparire altri guidatori come ostacoli o avversari da superare”.

“La maggior parte degli incidenti – spiega Comece – sono causati da eccesso di velocità, guida sotto l’effetto di droghe, utilizzo del telefono durante la guida e non utilizzo delle cinture di sicurezza e dei caschi”. “Per combattere questo fenomeno, la Commissione europea ha adottato un programma di sicurezza stradale (Edward) volto a ridurre il numero di vittime della strada in tutta Europa”, spiega il segretariato dei vescovi europei, “migliorando la sicurezza dei veicoli, la sicurezza delle infrastrutture e il comportamento degli utenti della strada”. La Comece “accoglie favorevolmente il programma Ue, sostiene l’iniziativa di creare una Giornata europea senza morti sulla strada e sostiene una maggiore educazione, sensibilizzando la nostra responsabilità nei confronti di coloro che viaggio al nostro fianco”. A partire da oggi, i vescovi della Comece lanceranno videomessaggi in più lingue invitando i loro connazionali a rispettare le regole della strada.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia