Egitto: istituzioni politiche egiziane sollecitate a promuovere il “Cammino della Sacra Famiglia”

Il politico egiziano Tadress Kaldess, vice-governatore di Assiut, ha presentato nei giorni scorsi un’interrogazione parlamentare rivolta alla dottoressa Rania al Mashat, titolare del ministero egiziano per il Turismo, per sollecitare le autorità competenti a riprendere in mano con più energia la attesa valorizzazione dei siti religiosi e archeologici che fanno parte del “Cammino della Sacra Famiglia”. Il politico egiziano, riferisce l’agenzia Fides, ha fatto notare che finora non si è posto mano agli annunciati interventi di riqualificazione delle località attraversate dal percorso del “Cammino”, chiedendo come mai le istituzioni egiziane continuino a trascurare “l’importanza di questo tesoro”, e invitando anche il ministero del turismo a impegnare risorse nel restauro dei santuari e dei luoghi dove potrebbero accorrere le comitive di pellegrini. La negligenza nel procedere agli interventi di riqualificazione annunciati – ha ammonito il politico egiziano – si riflette in maniera negativa anche sull’immagine internazionale dell’Egitto. Ormai da tempo, come riferito dall’Agenzia Fides, le autorità egiziane si sono impegnate a valorizzare e promuovere anche in chiave turistica l’itinerario che unisce i luoghi attraversati secondo tradizioni millenarie da Maria, Giuseppe e Gesù Bambino quando trovarono rifugio in Egitto per fuggire dalla violenza di Erode. Il 4 ottobre 2017 Papa Francesco, nel contesto dell’Udienza generale del mercoledì, aveva salutato una folta delegazione egiziana giunta a Roma per promuovere i pellegrinaggi lungo il “Cammino della Sacra Famiglia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia