Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Premier Conte, avanti con il programma del governo. Pozzuoli, nella notte scosse di terremoto

Italia: premier Conte, avanti con flat tax, reddito di cittadinanza e riforma legge Fornero

Conti pubblici, fisco, concretizzazione dei programmi elettorali, lavoro. Inoltre: Genova e ricostruzione ponte Morandi, migrazioni e vertice di Salisburgo, politica estera. Sono numerosi i fronti sui quali è impegnato in questa fase il governo italiano. “La pace fiscale si farà: è imprescindibile. Così come, con gradualità, attueremo flat tax, reddito di cittadinanza e riforma della legge Fornero”. In una intervista al giornale “La verità” il premier Giuseppe Conte rassicura la maggioranza gialloverde; lascia intendere la necessità di agire con guadualità e sul crollo di Genova afferma che si chiederà ad Autostrade di anticipare i soldi, “e poi la ricostruzione avverrà a prescindere dal loro intervento”. Conte oggi e domani sarà a Salisburgo, assieme al ministro degli Esteri Moavero Milanesi, per il vertice informale Ue con il tema migrazioni in cima all’agenda.

Europa: vertice “informale” a Salisburgo su migrazioni, sicurezza comune e Brexit

Migrazioni, sicurezza e Brexit: sono i tre punti principali in discussione oggi e domani al Consiglio europeo “informale” che si svolge a Salisburgo, sotto presidenza di turno austriaca. Ieri il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, ha affermato: “la ricerca di una soluzione alla crisi migratoria è un compito comune di tutti gli Stati membri e delle istituzioni dell’Ue”. L’Italia porterà per voce del premier Conte l’ennesima richiesta di condivisione delle responsabilità, ma la stessa Austria, i Paesi Visegrad e altri Stati non sembrano intenzionati a dare risposte concrete.
Il premier austriaco Kurz, dopo avere incontrato Merkel e Macron, è giunto ieri a Roma come ultima tappa del suo tour organizzato per tastare il polso alle capitali in vista del vertice. “Se non vogliamo un altro caso Diciotti abbiamo bisogno di una risposta europea”, gli ha spiegato Conte. Al politico austriaco Conte ha poi ribadito la posizione contraria dell’Italia su un’altra questione: quella dei doppi passaporti che Vienna vorrebbe per i cittadini altoatesini di lingua tedesca e ladina. Al vertice informale si discuterà poi di Brexit e il capo negoziatore dell’Unione europea, Michel Barnier, ha dichiarato in vista della riunione odierna: “il vertice europeo di ottobre sarà il momento della verità nei negoziati per il Brexit”. Il nodo principale da sciogliere al momento sembra il confine tra le due Irlanda.

Cronaca: Pozzuoli e circondario flegreo, due scosse di terremoto. Non si registrano danni

Due scosse di terremoto sono state avvertite nella notte a Pozzuoli (Napoli) e nel circondario flegreo. La prima, accompagnata anche da un boato, alle 23.36 di ieri con magnitudo 2.5; la seconda qualche minuto dopo, di intensità inferiore. L’ipocentro è stato a soli 2 km di profondità, secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv); epicentro l’area tra la Solfatara e la zona Pisciarelli. “Il terremoto è stato avvertito – riferisce l’Ansa – sia nella zona di Pozzuoli alta che sull’intero litorale flegreo dal quartiere di Bagnoli a Napoli fino ad Arco Felice e nell’entroterra fino a Quarto. Non si segnalano danni a persone e cose”. I movimenti di questa notte “fanno seguito alle scosse avvertite nella mattinata di venerdì scorso con epicentro sempre nei pressi della Solfatara”.

Siria: abbattuto aereo russo, rimpallo sulle responsabilità tra Damasco, Mosca e Israele

La Russia accusa Israele di provocazione e minaccia rappresaglie dopo l’abbattimento di un aereo militare russo, in Siria, lungo la costa del Mediterraneo. L’aereo russo è caduto ieri sotto il “fuoco amico” della contraerea siriana. Mosca sostiene che siano stati gli F-16 israeliani a creare una situazione “pericolosa”, tale da provocare la reazione della contraerea di Damasco. Il presidente Putin ha comparato l’abbattimento di un aereo militare russo nel 2015 da parte della Turchia a questo nuovo incidente: “Quella volta, il jet turco ha colpito il nostro aereo consapevolmente. Questa volta sembra una catena di tragiche e accidentali circostanze. Come risposta mireremo a fornire ulteriore sicurezza alle nostre truppe sul suolo della Siria e sarà una mossa che tutti noteranno”. Il ministro della Difesa russo ha riferito di ritenere responsabile l’aviazione di Tel Aviv perché al momento dell’incidente i suoi jet stavano lanciando un attacco contro obiettivi siriani avendo avvisato dell’azione Mosca solo un minuto prima, un tempo insufficiente perché l’aereo abbattuto potesse mettersi al riparo. Le forze armate israeliane hanno espresso tristezza per la morte dei 15 membri dell’equipaggio, ma accusano dell’incidente il presidente siriano Bashar al Assad, alleato di Mosca, e l’Iran.

Coree: firmata intesa tra i presidenti Kim Jong-un e Moon Jae-in per evitare scontri militari

Il leader nordcoreano Kim Jong-un e il presidente sudcoreano Moon Jae-in hanno firmato a Pyongyang un primo accordo “per ridurre le tensioni” e per “scongiurare scontri militari accidentali”. Le due coree hanno anche concordato “per la prima volta su passi specifici per la denuclearizzazione”, che includono la chiusura “permanente” della sito di processamento dell’uranio di Yongbyon. Kim ha affermato che c’è l’intesa su una “penisola libera da armi nucleari e minacce” per avanzare verso una “nuova era di pace e prosperità”. Il leader nordcoreano ha quindi promesso di visitare Seul “nel prossimo futuro”. Da parte sua, Donald Trump ha affermato che il leader nordcoreano Kim Jong-un ha accettato la visita di ispettori e la chiusura “permanente” dei siti nucleari e di test missilistici.

Stati Uniti: dipendenti McDonald’s in sciopero in dieci città contro le molestie nei ristoranti della catena

I dipendenti dei McDonald’s di dieci città americane hanno scioperato ieri accusando il gigante del fast food di non fare abbastanza per prevenire le molestie sessuali nel luogo di lavoro. La protesta, che ha interessato città come Chicago, Los Angeles e Miami, è stata organizzata dopo che 27 donne hanno denunciato la catena (società madre e singoli ristoranti) per non essere riuscita ad attuare le regole della compagnia contro gli abusi. Le donne sostengono di essere state ignorate dopo aver segnalato episodi di palpeggiamento, denudamento e commenti volgari. McDonald’s, che ha un codice anti abusi, ha assicurato che “non c’è posto per le molestie” nei suoi locali.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia