Vescovi calabresi: “sfida pastorale che la ‘ndrangheta costituisce per le nostre comunità ecclesiali e la comunità civile”

La “devozione popolare e le feste patronali presenti nel contesto ecclesiale calabrese” sono state al centro della sessione della Conferenza episcopale calabra che si è svolta lunedì e martedì al Seminario regionale San Pio X di Catanzaro. I vescovi, “pur ribadendo il valore di questa dimensione della realtà ecclesiale calabrese”, hanno espresso la “necessità, già evidenziata in numerosi documenti della Cec, di percorsi di valorizzazione attraverso un maggiore primato della Parola nell’intento di purificarlo da ogni forma di ambiguità, utilizzando anche quanto viene messo a disposizione della legge civile corrente che regola le feste e da un attento discernimento pastorale”. Per questo i vescovi hanno ribadito “l’intento comune e condiviso di rivedere e rilanciare il corso di formazione sulla sfida pastorale che la ‘ndrangheta costituisce per le nostre comunità ecclesiali e la comunità civile”. L’iniziativa, “dal chiaro significato educativo, vuole avere valore curriculare per i seminaristi, futuri pastori, e per gli operatori pastorali impegnati sul fronte educativo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia