Diocesi: Civita Castellana, a Ronciglione un convegno sulla venerabile Mariangela Virgili e i giovani della Grande guerra

Una religiosa vissuta nel Seicento e un gruppo di giovani che hanno combattuto durante la Prima guerra mondiale saranno protagonisti di un convegno in programma oggi a Ronciglione (Vt). Il titolo dell’incontro è “Mariangela Virgili e i giovani della Grande guerra 1915/18, paure, sofferenze, preghiere e ringraziamenti negli ex-voto della casa museo della venerabile Mariangela Virgili”. L’appuntamento, promosso dall’Associazione culturale Mariangela Virgili, si svolge alle 18 nella Sala conferenze Bcc e fa parte delle iniziative del Cubo Social Festival, il festival sociale di Ronciglione. “Il convegno avviene nel centenario della fine della Grande guerra e presenterà i risultati di uno studio svolto da Franca Fedeli, ricercatrice di storia e culture popolari. Dall’analisi incrociata su ex-voto, registro di intercessioni, archivi storici del comune e della curia – spiega Bruno Pastorelli, presidente dell’Associazione Mariangela Virgili – è emerso come molte famiglie del paese, che avevano anche quattro figli in guerra, hanno rivolto preghiere alla venerabile e ricevuto intercessioni. Anche se vissuta quattro secoli fa, quella di Mariangela Virgili è una figura a cui i ronciglionesi sono tutt’ora molto legati e di cui parlano al presente”. Mariangela Virgili (1661-1734), terziaria carmelitana, nonostante fosse lei stessa povera, dedicò la sua vita al servizio di poveri, malati, carcerati. Da analfabeta, comprese l’importanza dell’istruzione delle donne, promuovendo l’apertura della prima scuola pubblica femminile a Ronciglione. Fu consigliera spirituale di nobili, teologi e prelati suoi contemporanei.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa