Caporalato: Acli Terra, “si contrasta con Centri dell’impiego efficaci, sistemi formativi, trasporti e alloggi per i lavoratori”

“Per raggiungere e migliorare l’efficienza dei servizi è necessario mettere a disposizione dei lavoratori e delle imprese Centri dell’impiego più efficaci, in cui sviluppare bilateralità territoriale e collegati anche con sistemi formativi in grado di qualificare e professionalizzare i lavoratori”. Lo ha detto il presidente nazionale di Acli Terra, Antonino Ziglio, nell’incontro che si è tenuto ieri a Foggia in Prefettura per istituire il tavolo permanente per il contrasto del caporalato. “Il caporalato è anche un fenomeno transnazionale – ha aggiunto – vista la presenza di molti lavoratori europei; sono quindi necessari nuovi accordi con i Paesi, come la Romania ad esempio, per governare i flussi dei lavoratori comunitari”. Ziglio ha sottolineato anche l’importanza di sviluppare una rete di trasporti efficienti. “Gli Enti locali e le Regioni – ha dichiarato il rappresentante di Acli Terra– devono poter programmare adeguatamente le risorse e potenziare i servizi laddove ci sono particolari difficoltà o necessità, magari partendo dalle informazioni che le imprese stesse, o i centri di impiego, possono fornire. È necessario anche pensare a dei trasporti di prossimità per garantire collegamenti alle aziende” e il “miglioramento degli alloggi dei lavoratori, un elemento importante anche per una funzione di monitoraggio e controllo”. “Infine – conclude Ziglio – le ragioni dei lavoratori non sono disgiunte dalle ragioni dell’impresa. È evidente, infatti, che bisogna sviluppare dei contratti di filiera in cui il comparto agricolo non sia l’anello debole e non venga penalizzato rispetto alla grande distribuzione. In questo senso potrebbe svolgere un importante ruolo di indirizzo il Governo”. Al tavolo, organizzato dal Ministero del Lavoro, erano presenti i rappresentanti di Cgil, Cisl, Uil, Cobas, associazioni di categoria come Copagri, Confagricoltura e Coldiretti, esponenti di Libera, della Caritas e dell’Inps e rappresentanti del Ministero degli Interni e delle Regioni italiane. Nel maggio 2016 Acli Terra è stata tra i firmatari del protocollo sperimentale che ha portato all’entrata in vigore della Legge 199/2016.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo