Commissione europea: raccomandazione della mediatrice relativa alla nomina del segretario generale

(Bruxelles) La mediatrice europea Emily O’Reilly ha consegnato oggi al commissario per il bilancio e le risorse umane Günther Oettinger la raccomandazione relativa alla nomina del segretario generale della Commissione europea. La procedura di nomina che ha portato Martin Selmayr a ricoprire l’incarico il 21 febbraio scorso era stata infatti oggetto di dibattito anche in sede di Parlamento. “Sebbene non condividiamo tutti i punti”, ha reso noto in una dichiarazione Oettinger, “siamo lieti che la mediatrice non contesti la legittimità della procedura per la nomina del segretario generale o la scelta del candidato”. Il Commissario si è impegnato a “fornire informazioni complementari” sui punti rispetto ai quali c’è una “valutazione differente”. Relativamente alle raccomandazioni sulle modalità future di nomina, il Commissario solleva un interrogativo sul fatto che ci sia “motivo di differenziare questa nomina da quella di ogni altro direttore generale”. Tuttavia “la Commissione riesaminerà la raccomandazione della mediatrice ed è pronta a rivalutare, con il Parlamento e le altre istituzioni, l’applicazione delle norme e delle procedure in vigore al fine di determinare come potrebbero essere applicate meglio in futuro e in tutte le istituzioni”. Se ne discuterà in una tavola rotonda inter-istituzionale il 25 settembre prossimo, con l’obiettivo di “garantire l’eccellenza e l’indipendenza del servizio pubblico dell’Unione europea, per il bene e interesse comune dei nostri concittadini”, conclude Oettinger.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo