Notizie Sir del giorno: card. Krajewski a Mondo Migliore, Giornata Cei ringraziamento, Papa in Lituania, Conte su manovra, discernimento, Gruppo Spinelli, Sacramenti ai disabili

Papa Francesco: invia il card. Krajewski a “Mondo Migliore”. “Un piccolo segno della sua carezza per voi”

(Rocca di Papa) Grande festa oggi al Centro “Mondo Migliore” di Rocca di Papa. A portare la benedizione di Papa Francesco ai migranti è venuto il cardinale Konrad Krajewski, elemosiniere di Sua Santità, che si è fermato a pranzo portando per tutti gli ospiti presenti dei gelati. “È la benedizione del Santo Padre per loro”, ha detto il cardinale al Sir spiegando il motivo della visita: “Soprattutto per quelli che partono. L’augurio è che trovino qui, in Italia, dappertutto, un cuore cristiano generoso e che si possano sentire finalmente a casa”. Accolto dai bambini, con grida di gioia e benvenuto, il cardinale ha donato a tutti i presenti un’immagine di Papa Francesco e dei gelati per fare festa. “Non vogliono raffreddare i cuori”, ha detto scherzando: “Tutto il contrario. Sono un piccolo segno della carezza del Papa per loro”. A dare il benvenuto al card. Krajewski, c’erano don Francesco Soddu, direttore della Caritas Italiana, e Angelo Chiorazzo, fondatore della cooperativa “Auxilium” che gestisce l’accoglienza dei migranti al Centro. (clicca qui)

Giornata ringraziamento: messaggio Cei, “la biodiversità non può essere sottomessa all’interesse prevalente di pochi”

“Nel contesto della globalizzazione commerciale la varietà delle specie è stata pesantemente ridotta con la coltivazione su grandi estensioni di poche varietà colturali che meglio soddisfacevano le esigenze di una produzione alimentare industriale di massa; in particolare nei cereali. Si è progressivamente cercato di privatizzare la biodiversità agricola tramandataci dalla tradizione contadina”. È quanto si legge nel messaggio della Commissione episcopale per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace per la 68ª Giornata nazionale del ringraziamento, che ricorre l’11 novembre, sul tema “Secondo la propria specie: per la diversità, contro la disuguaglianza”. Dopo aver evidenziato che “la varietà della vita è un dono prezioso, un valore intrinseco, che va tutelato”, il testo mette a fuoco “un’agricoltura per la diversità”. Ricordando il dato della Fao, secondo cui “nel 20° secolo nell’indifferenza generale è stato perso il 75% della biodiversità delle colture”, i vescovi incoraggiano a “riscoprire lo stupore della Scrittura quando parla della diversità e varietà del creato, immagine tangibile della generosità del Padre Nostro”. (clicca qui)

Lituania: vescovi invitano a uscire dalle case per incontrare il Papa. Biglietti esauriti per eventi a Vilnius e Kaunas

“La visita del Papa nel nostro Paese è molto importante per rafforzare la fede e la speranza e consolidare le basi di una società democratica”, hanno scritto i vescovi lituani in un messaggio diffuso a poco più di due settimane dall’arrivo di Papa Francesco a Vilnius, il 22 settembre. Come la visita di Giovanni Paolo II nel 1993 “è diventata uno dei più grandi eventi dello stato lituano appena rinato”, così ora il Paese “si sta preparando per un incontro storico”. Poiché non ci sono più biglietti disponibili per gli eventi, i vescovi invitano a “non scoraggiarsi” e cogliere “l’opportunità di vedere” il Papa che attraversando Vilnius e Kaunas “saluterà e benedirà tutti coloro che usciranno dalle loro case per incontrarlo”. Il suo arrivo sarà anche “una speciale occasione di comunione” e un’opportunità di “sperimentare di nuovo quello spirito di rinascita” vissuto 100 anni fa, con la conquista dell’indipendenza, esperienza condivisa con gli altri Paesi baltici. Per questo i vescovi invitano a “regalare a se stessi e gli uni gli altri” “l’ispirazione della fede e la gioia dell’unità della nostra nazione”. (clicca qui)

Politica: Conte (premier), “manovra nel segno della crescita nella stabilità”

“Stiamo approfondendo tutti i dettagli per varare un piano finanziario che tenga i conti in ordine e che consenta al Paese di perseguire un pieno rilancio sul piano economico-sociale: la nostra sarà una manovra nel segno della crescita nella stabilità”. È quanto dichiara il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, al termine dell’incontro che ha avuto questa mattina a Palazzo Chigi con le forze di maggioranza. “Abbiamo continuato a lavorare alla manovra economica e ci aggiorneremo anche domani”, ha affermato, precisando che “in particolare stiamo lavorando alle riforme strutturali a favore della competitività del sistema-Paese che saranno parte qualificante del Piano nazionale Riforme e, quindi, parte integrante della manovra economica”. (clicca qui)

Discernimento: Enzo Bianchi, “la Chiesa si eserciti a mettersi in ascolto della Parola e dell’umanità”

“Discernere è l’operazione più urgente nella vita della Chiesa, che dovrebbe essere conosciuta ed esperita sia dal singolo fedele battezzato sia dalla comunità cristiana nel suo insieme, dal popolo di Dio”. Lo ha detto stamani il fondatore della Comunità monastica di Bose, Enzo Bianchi, aprendo il Convegno ecumenico internazionale dal titolo “Discernimento e vita cristiana”, al via da oggi nel monastero di Bose. Presentando il discernimento come “esperienza antropologica universale”, Enzo Bianchi ha ribadito che “il terrestre (adam) è chiamato alla scelta tra il bene e il male, tra la vita e la morte, tra l’obbedienza al suo Signore e il rigetto della sua volontà. All’adam spetta la responsabilità del discernimento. E tra i diversi ambiti in cui si esercita il discernimento si impone anche la lettura della storia, del cammino dell’umanità nel tempo”. Sottolineando che “i santi hanno saputo fare una lettura cristiana della storia discernendo i segni del regno di Dio nei poveri, nei perseguitati, nei sofferenti”, Bianchi ha rivolto l’invito alla Chiesa a esercitarsi “in questo discernimento, mettendosi soprattutto in ascolto della Parola”, ma anche “in ascolto dell’umanità tutta, senza paure, senza remore e senza evasioni dalla storia”. (clicca qui)

Ue: Gruppo Spinelli, manifesto per una Unione federale. Democrazia liberale, solidarietà e ruolo della legge

(Bruxelles) “Un manifesto per mostrare la via verso una Unione federale basata sui valori della democrazia liberale, la solidarietà e il ruolo della legge”, è quello che il gruppo interparlamentare Altiero Spinelli propone al Parlamento e alla Commissione Ue che nasceranno dalle elezioni europee del maggio 2019. Nel contesto di una unione “resa più debole e più povera da Brexit” e “oggetto di attacco dai nazionalisti e dai populisti”, spiega il presidente Andrew Duff, il gruppo Spinelli presenta alcune riforme costituzionali dell’Ue nel senso di una “maggiore integrazione”, per una Europa “post-nazionale”. Ciò significa creare un “governo effettivo e responsabile per una legislatura più forte”, che abbia anche il potere di riscuotere tasse ed emettere eurobond, un Consiglio dei ministri guidato dal Consiglio europeo, abolendo così la presidenza di turno, e una “corte suprema federale” che sia evoluzione dell’attuale Corte di giustizia. (clicca qui)

Diocesi: Alife-Caiazzo, il vescovo Di Cerbo conferirà domenica la prima comunione e la cresima a 14 disabili

Domenica 9 settembre mons. Valentino Di Cerbo, vescovo di Alife-Caiazzo, conferirà nella cattedrale di Alife i sacramenti della prima comunione e della cresima ad un gruppo di 14 disabili provenienti da diversi Comuni della diocesi, membri dell’associazione diocesana Umanità nuova, da oltre 30 anni impegnata nell’assistenza alle famiglie con membri disabili. La celebrazione di domenica (ore 19) per la prima volta li accoglierà insieme. “Una decisione – si legge in un comunicato – attesa e desiderata da molte famiglie, troppo spesso escluse da percorsi specifici di formazione ai sacramenti, toccate adesso dalle recenti norme sinodali raccolte nel Libro del Sinodo che il vescovo ha consegnato alla diocesi lo scorso mese di maggio in cui, nella riflessione dedicata alla Iniziazione cristiana (Capitolo II, Il servizio alla Parola), si legge che ‘un settore delicato, cui si intende dare maggiore impulso è quello delle esperienze di catechesi per i disabili, istituendo presso l’Ufficio catechistico diocesano un ambito per la catechesi di queste persone e per le famiglie che vivono tale esperienza, affinché si sentano accompagnate nella fede e nella speranza…’”. (clicca qui)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo