Diocesi: Tursi-Lagonegro, 600 ragazzi protagonisti a Senise della festa degli oratori

In seicento hanno partecipato ieri a Senise alla festa del Ciao, la festa degli oratori all’inizio del nuovo anno catechistico. “I tanti ragazzi presenti – racconta don Luigi Tuzio, assistente Acr – hanno accolto l’invito del vescovo, mons. Vincenzo Orofino, a ricercare la compagnia cristiana come occasione per sfuggire all’isolamento. La manifestazione che si è svolta è stata la prima concretizzazione di un progetto ampio che pone al centro della pastorale l’esperienza oratoriana e di conseguenza i giovani. È di recente pubblicazione il sussidio ‘Maestro, Tu dacci il la’ che indica il cammino da seguire per mettere in campo una pastorale armonica. L’anno della ‘Sfida educativa’ diventa così stimolo per realizzare tutto ciò a favore di una pastorale armonica. Vogliamo metterci in rete per favorire la nascita di un processo che trovi nel coordinamento un aiuto e nel respiro diocesano la vita”. “Dio vi cerca, vi ama, vuole stare con voi – ha scritto mons. Orofino nel sussidio distribuito in questi giorni negli oratori della diocesi –. Lasciatevi cercare da Dio, lasciatevi amare e abbracciare da Lui: sarete tutti più liberi e felici. Non abbiate paura di abbandonarvi a Gesù Cristo: solo lui ha parole che spiegano interamente la vita, solo lui può donarvi la pienezza della gioia e offrirvi ciò che supera ogni attesa e ogni merito. Desiderate per voi una vita felice, bella e colma di significato, prendete sul serio Gesù che vi promette già qui, sulla terra, il centuplo di tutto. Lasciatevi guidare dalla proposta che il Signore vi fa attraverso me e i sacerdoti. Non abbiate paura di fidarvi e di affidarvi. Non temete! Vi vogliamo bene. Anche con la proposta dell’oratorio vogliamo essere segno di speranza anche per le nostre piccole comunità. E voi ragazzi e giovani siete già adesso e sarete sempre più protagonisti della crescita dei nostri paesi”. Il prossimo appuntamento è per domenica 20 ottobre, con la Giornata di inizio anno scolastico, rivolta ai giovani di terza media e scuola superiore, che si ritroveranno con mons. Orofino al santuario di S. Francesco di Paola (Cs). La giornata sarà dedicata alla figura di Filippo Gagliardi, che in oratorio “si è giocato” tutta la sua vita.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo