Rifiuti: 11 persone arrestate per traffico illecito. Costa (min. Ambiente), “forte azione deterrente, criminali non potranno farla franca”

“Un’operazione importantissima, condotta dai Carabinieri Forestali dei gruppi di Milano, Lodi, Pavia, Napoli, Reggio Calabria e Catanzaro: nord e sud uniti per smantellare un gruppo di criminali che riempivano di rifiuti del Sud i capannoni del Nord. I miei complimenti agli uomini dei Carabinieri Forestali e della Direzione distrettuale antimafia di Milano. Questa è la strada giusta perché un’operazione del genere ha anche una forte azione deterrente”. Così il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha commentato la notizia dell’arresto di 11 persone accusate di riempire di rifiuti i capannoni del Nord e una cava calabrese. Le indagini hanno ricevuto una svolta dopo il rogo di Corteolona (Pavia). Un plauso del ministro al responsabile del nucleo investigativo della Forestale di Pavia e al colonnello Fiorini.
“Proprio oggi un’inchiesta di Dataroom del Corriere della Sera ci mostra che in 3 anni ci sono stati 690 roghi, la maggior parte dei quali impuniti”, aggiunge Costa, secondo cui “dobbiamo continuare sempre di più su questa strada. Questi criminali – conclude – devono sapere che non potranno farla franca”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori