Vescovi toscani: riunione autunnale, attenzione a malati. Due appuntamenti a novembre: con Consulta aggregazioni laicali e riflessione su convegno Firenze

“Rilanciare l’attenzione e la presenza nei confronti dei malati e dei loro familiari, ribadendo il valore della vita, dall’inizio alla sua fine naturale, e la dignità di ogni persona, in ogni stato o condizione”. È quanto sta a cuore alle Chiese toscane, che manifestano preoccupazione rispetto a prospettive legislative circa il suicidio assistito che lasciano aperti scenari per introdurre pratiche eutanasiche. È uno dei temi trattati dai vescovi durante la riunione della Conferenza episcopale toscana, che si è riunita lunedì 30 settembre nell’eremo di Lecceto, a Malmantile (Firenze).
In un comunicato diffuso oggi, si parla anche del percorso di riscoperta della figura di San Francesco, e dei legami con la Toscana, che proseguirà, dopo l’offerta dell’olio sulla tomba del patrono d’Italia da parte dei comuni toscani, anche nei prossimi mesi con il concorso per gli studenti dal titolo “Giovani: maestri di sogni” indetto dalla Cet, con la collaborazione dell’Ufficio scolastico regionale della Toscana.
Nell’occasione del Mese missionario straordinario, indetto da Papa Francesco per questo ottobre, i vescovi toscani hanno rivolto il loro pensiero “ai tanti testimoni del Vangelo sparsi nei diversi continenti”.
È proseguita la riflessione dei vescovi toscani sugli interventi da mettere in atto per rafforzare la collaborazione tra le diocesi nella formazione del clero. Inoltre, è stato avviato un iter di elaborazione di un progetto formativo unitario per tutti i seminari della Toscana.
Dopo la firma del protocollo d’intesa tra Cet e Regione Toscana sul turismo religioso, i presuli auspicano che “questo possa essere un concreto aiuto alla valorizzazione dei percorsi turistici che vedono nei beni ecclesiastici presenti sul territorio un elemento di grande caratterizzazione”.
Sono stati poi definiti i programmi per due appuntamenti regionali. Sabato 16 novembre si svolgerà alla Certosa di Firenze l’incontro della Cet con la Consulta regionale delle aggregazioni laicali. Sarà “un momento di scambio e condivisione richiesto dalla stessa Consulta, che vedrà per la prima volta i rappresentanti del laicato aggregato della regione confrontarsi con i vescovi toscani in ordine al cammino della Chiesa e al contributo che movimenti e associazioni possono dare”. Sabato 23 novembre presso la sede della Facoltà Teologica dell’Italia Centrale si svolgerà il convegno “Umiltà, disinteresse, beatitudine. Rileggere il Convegno ecclesiale di Firenze” promosso dalla Commissione regionale per le comunicazioni sociali, per riflettere sulle parole rivolte da Papa Francesco alla Chiesa italiana nel 2015. Interverranno il gesuita Christoph Theobald, professore di teologia fondamentale e dogmatica alla Facoltà di teologia del Centre Sèvres di Parigi, e il presidente del Parlamento europeo, Davide Sassoli.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo