Diocesi: Tivoli, corsi di recupero per studenti delle superiori con le insegnanti volontarie del Cif

Aiutare nello studio ragazzi con situazioni problematiche e, attraverso questo impegno, offrire un servizio alla Chiesa e al territorio: è l’obiettivo che il Centro italiano femminile di Tivoli si propone attraverso l’esperienza dei corsi di recupero, che riparte in questi giorni per il terzo anno consecutivo, in collaborazione con l’Ufficio diocesano di pastorale giovanile. “Già in passato avevamo promosso iniziative affini, dal doposcuola per allievi delle elementari e delle medie ai corsi di lingua italiana per stranieri, laici o religiosi – spiega al Sir Pierangela Palombi, presidente del Cif comunale di Tivoli –. I corsi di recupero che portiamo avanti ora sono indirizzati agli studenti delle superiori, senza limiti sociali, etnici o religiosi, che presentano lacune o carenze nell’apprendimento”. Ogni martedì e giovedì, all’interno di locali messi a disposizione dalla curia, ragazzi soprattutto stranieri o con difficoltà nel metodo vengono seguiti da docenti in attività o in pensione, che fanno parte del Cif o esterni, che prestano gratuitamente il proprio servizio. “È un impegno che fa bene a noi per prime, sostenuto dal nostro vescovo mons. Mauro Parmeggiani e da don Antonio Pedaci, responsabile della pastorale giovanile – prosegue Palombi –. Con i ragazzi c’è fiducia, empatia e stima, confermate dalla partecipazione rinnovata di anno in anno. Da loro noi impariamo la pazienza, entriamo in contatto con il loro mondo e differenti culture. Raccogliamo anche le preoccupazioni dei genitori e proviamo a scioglierle”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori