Cinema: “Frozen II” senza rivali. Giraldi (Cnvf), “animazione Disney conferma il grande appeal per piccoli e famiglie”

“Elsa e Anna hanno sbaragliato la concorrenza. Le due eroine protagoniste del cartoon Disney ‘Frozen II’ si sono subito guadagnate la vetta del box office italiano. Il film ha incassato in una manciata di giorni oltre 7milioni di euro, dando un’iniezione di adrenalina agli incassi stagionali. Seguono a distanza sul podio la commedia elegante di Woody Allen ‘Un giorno di pioggia a New York’ e la commedia grottesca ‘Cetto c’è, senzadubbiamente’ con Antonio Albanese, entrambe appena sopra il milione di euro. In generale il podio ribadisce la scelta da parte del pubblico per un cinema di evasione, soprattutto adatto un pubblico familiare”. Lo afferma Massimo Giraldi, presidente della Commissione nazionale valutazione film della Cei, che commenta i dati al box office italiano al 2 dicembre.

Vediamo le prime dieci posizioni al botteghino nazionale nel fine-settimana da giovedì 28 novembre a domenica 1° dicembre. Primo è dunque “Frozen II. Il Segreto di Arendelle” di Jennifer Lee e Chris Buck, secondo capitolo della favola Disney dopo i risultati eccellenti conseguiti nel 2013-14 e con due Oscar vinti. “Frozen II” ha incassato 7.674.954, uscendo nei cinema da mercoledì 27 novembre. A livello globale l’animazione è arrivato in poco temo alla cifra di $738,573,344.
L’attesa commedia di Woody Allen, “Un Giorno di Pioggia a New York” (“A Rainy Day in New York”), con i giovani divi Timothée Chalamet ed Elle Fanning, conquista al suo esordio il secondo posto con €1.240.439. Terzo, poi, è “Cetto c’è, senzadubbiamente”, commedia graffiante di Giulio Manfredonia con Antonio Albanese, che alla seconda settimana di programmazione guadagna € 1.115.563, per un totale di oltre 4milioni di euro.
Resiste nella parte alta della top ten il film di Roman Polański “L’Ufficiale e la Spia” (“J’accuse”), uno dei trionfatori all’ultima Mostra del Cinema della Biennale di Venezia: il film, quarto in classifica, ottiene altri €721.370, superando come incasso complessivo i 2milioni di euro. Quinto è il thriller bellico “Midway” di Roland Emmerich con €576.770. Ancora, in sesta posizione c’è l’avventuroso “Le Mans ’66. La grande sfida” (“Ford v Ferrari”) di James Mangold, con Matt Damon e Christian Bale; che ottiene €281.101 e si avvicina alla soglia dei 3milioni di euro come incasso totale.
Dalla settima alle decima posizione: sesto è il film di denuncia “Le Ragazze di Wall Street” di Lorene Scafaria con €224.252, per un totale di oltre 4milioni di euro; la Palma d’oro dell’ultimo Festival di Cannes, “Parasite” firmato Bong Joon-ho, che aggiunge €141.341 al totale di €1.604.608; al nono posto il biopic “Il peccato. Il furore di Michelangelo” del regista russo Andrej Končalovskij con €136.808; decimo è l’horror “Countdown” di Justin Dec, con €132.626.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori