Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Milano, clochard morto per il freddo. La Francia si ferma, sciopero generale contro la riforma delle pensioni

Cronaca/1 Milano, clochard trovato morto probabilmente a causa del freddo nel quartiere di Molino Dorino

Un clochard è stato trovato morto, probabilmente a causa del freddo, questa mattina a Molino Dorino, alla periferia di Milano. Era su una carrozzina coperto da un piumone. Considerate le condizioni del corpo, l’uomo, di cui per ora non si conosce l’identità, era morto da alcune ore. Ne dà notizia il 118 che ha avvertito gli agenti della Questura.

Cronaca/2 Roma, 10 arresti tra imprenditori e funzionari pubblici. Accuse di corruzione e truffa ai danni dello Stato

Dieci persone, tra imprenditori e funzionari pubblici, sono stati arrestati a Roma con accuse di corruzione, truffa ai danni dello Stato e turbata libertà degli incanti. Coinvolti tre imprenditori operanti nel settore dell’edilizia, manager privati e funzionari pubblici dell’Agenzia delle dogane e monopoli. Gli agenti della sezione Anticorruzione della Squadra mobile hanno provveduto anche al sequestro preventivo per un valore di oltre 9 milioni di euro. L’indagine – secondo quanto riferisce l’Ansa – avrebbe riguardato rapporti illeciti tra un gruppo imprenditoriale e alcuni funzionari pubblici nell’aggiudicazione di appalti sulla gestione e ristrutturazione di immobili del fondo di previdenza del Mef.

Francia: sciopero generale contro la riforma delle pensioni. Fermi trasporti e uffici postali, molte scuole chiuse

La Francia vive un giovedì nero per lo sciopero generale indetto dai sindacati contro la riforma delle pensioni del governo di Emmanuel Macron. Una protesta che ferma i trasporti aerei, ferroviari e stradali, con cancellazioni e ritardi pervisti per treni, autobus e metropolitane. In via preventiva Eurostar ha cancellato tutti i collegamenti da e verso Parigi fino al 9 dicembre; lo stesso avverrà oggi per un quinto dei voli del Paese. Si aspetta un’adesione massiccia fra i lavoratori della Sncf, la società delle ferrovie francesi, e della Ratp, che fornisce i servizi di mobilità nella capitale. A incrociare le braccia – scrive Euronews – saranno anche altre categorie di dipendenti pubblici, tra cui gli insegnanti. Due scuole su dieci rimarranno chiuse; così come diversi uffici postali.

Mauritania: si rovescia barcone partito dal Gambia. Almeno 58 vittime, ancora incerto il bilancio finale del naufragio

Almeno 58 migranti sono morti ieri quando il barcone sul quale si trovavano si è capovolto nell’oceano Atlantico davanti alle coste della Mauritania: lo ha reso noto l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim). 83 persone sono riuscite a mettersi in salvo nuotando a riva. Sul barcone, che era partito dal Gambia il 27 novembre scorso, c’erano almeno 150 persone, tra cui donne e bambini. I feriti, di cui non si conosce ancora il numero, sono stati portati nell’ospedale di Nouadhibou. Il bilancio delle vittime è uno tra i più alti registrati quest’anno.

Hawaii: base navale di Pearl Harbour, militare spara e uccide due persone. Poi si toglie la vita

Paura a Pearl Harbour, la storica base navale a 13 chilometri da Honolulu, nelle Hawaii, che ospita la flotta statunitense nel Pacifico. Nel primo pomeriggio un militare ha aperto improvvisamente il fuoco uccidendo due persone e ferendone altre prima di togliersi la vita sparandosi alla testa. Si sa ancora poco della dinamica e del movente dell’episodio, che cade tre giorni prima del 78° anniversario dell’attacco aereo giapponese alla base: quel 7 dicembre 1941 in cui morirono oltre 2.300 americani e che segnò l’ingresso degli Stati Uniti nella seconda guerra mondiale. Proprio in queste ore, come ogni anno, erano già in corso i preparativi per le celebrazioni.

Svizzera: Basilea, sostanza cancerogena presente nell’acqua potabile della città da 15 anni

Allarme rientrato a Basilea, in Svizzera, dove da qualche anno è stata scoperta una sostanza nell’acqua potabile: l’etil dimetil carbammato e che in alte concentrazioni potrebbe provocare il cancro. A rilanciare la notizia la radio e la tv di Stato con un due tweet nei quali si legge: “Una sostanza cancerogena è presente nell’acqua potabile di Basilea da 15 anni, non solo per un anno. Tuttavia, fanno sapere i responsabili della società di acqua potabile Stato, il valore massimo ammissibile non è mai stato superato”. Il fornitore di acqua potabile svizzero ha anche annunciato che dall’inizio di novembre sono state prese immediatamente delle misure di sicurezza dopo le analisi di un campione del fiume Reno che, sarebbe stato contaminato dagli scarichi, ora interrotti, di uno stabilimento che produce pesticidi. La stessa società aveva dichiarato che i valori massimi non erano stati superati.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori