Diocesi: Urbino si prepara ad accogliere una reliquia di santa Rita da Cascia

Il prossimo 5 maggio è una data che si annuncia entrerà negli annali della storia di Urbino. Nella città ducale, infatti, giungerà una reliquia di santa Rita, portata personalmente dalla madre abbadessa del monastero di Cascia, che ne ha fatto dono alle sue consorelle monache agostiniane di Urbino. Non si tratta della reliquia che da Roccaporena (Pg) gira per tutta Italia, ma di un frammento osseo prelevato nell’ultima ricognizione medica del corpo della santa (avvenuta nel 1977), che rimarrà per sempre nella città marchigiana. La diocesi, l’amministrazione comunale e tutta la città si stanno preparando da tempo per questo straordinario evento, insieme a tante persone provenienti pure da comuni limitrofi che si sono messe a disposizione per la sua riuscita. La reliquia arriverà ad Urbino alle ore 18 di domenica 5 maggio nella chiesa di San Domenico, dove verrà accolta dall’arcivescovo Giovanni Tani che, alla presenza di tutta la cittadinanza, delle autorità civili e delle monache agostiniane e clarisse di Urbino presenti per l’occasione, inizierà le celebrazioni con la posa del sacro frammento nel reliquario apponendovi il sigillo della diocesi. Al termine della solenne celebrazione eucaristica, la reliquia sarà portata in processione verso il monastero di S. Caterina, dove rimarrà per sempre e dove sarà possibile venerarla fino al 22 maggio, giorno della festa di santa Rita.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa