Rifiuti: Agrigento, l’arcivescovo e il prefetto a confronto con i sindaci e le forze sociali

I sindaci della Provincia di Agrigento e i rappresentanti delle forze sociali si sono riuniti questa mattina in Prefettura per confrontarsi sul tema dei rifiuti, dando seguito all’iniziativa di confronto promossa dall’arcivescovo, il card. Francesco Montenegro. Dopo i saluti del Prefetto e del cardinale, i lavori sono stati introdotti da Salvatore Pezzino che ha illustrato il Piano dei rifiuti recentemente varato dal Governo regionale. Numerosi i sindaci della provincia presenti che hanno animato il dibattito rappresentando le diverse problematiche che quotidianamente incontrano per offrire un servizio che possa garantire decenti standard di efficienza, cercando nel contempo di non fare lievitare i costi di gestione che poi si riverberano sulle tasse che pagano i cittadini. Da tutti i primi cittadini sono stati evidenziate comuni richieste da indirizzare al Parlamento e al Governo regionale. In primo luogo, gli amministratori locali denunciano la carenza di impianti dove conferire i rifiuti e il fatto che spesso questo avvenga in siti molto distanti con lievitazione eccessiva dei costi di trasporto. “Rispetto al Piano regionali dei rifiuti viene osservato che le dinamiche burocratiche e la mancanza di progetti esecutivi – riferisce il settimanale diocesano L’Amico del Popolo – rischiano di vanificare le intenzioni dell’esecutivo regionale e di non potere utilizzare proficuamente le risorse finanziarie disponibili”. Dai sindaci è stato auspicato il recupero di un percorso virtuoso e condiviso che consenta di velocizzare le procedure, di utilizzare tutti gli impianti disponibili e dare realmente priorità agli impianti pubblici. Il confronto continuerà il 22 giugno.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa