Santa Caterina Volpicelli: Napoli, esposte le sue spoglie mortali nella basilica della Madonna del Buon Consiglio

“Dopo dieci anni dalla sua canonizzazione, oggi la Madre Santa Caterina ritorna in questo tempio dai lei frequentato nella sua giovinezza, per omaggiare la Madre della sua santità, la Madre del Buon Consiglio, di cui aveva diffuso nel cuore una devozione particolare, coniugando il suo amore, l’amore di Caterina per il Sacro Cuore, con l’amore della Madre”. Lo ha detto il card. Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, che ha presieduto ieri una solenne concelebrazione di ringraziamento, nella Basilica della Madonna del Buon Consiglio a Capodimonte, in occasione del decimo anniversario della canonizzazione di Santa Caterina Volpicelli. Per l’occasione si è svolta l’ostensione pubblica, per la prima volta, delle spoglie mortali della santa, esposte alla venerazione dei fedeli, nell’apposita urna, nella Basilica del Buon Consiglio. “Per lei è stato difficile donarsi al Signore – ha aggiunto il porporato -. Si voleva affermare nella società attraverso la cultura, l’arte, ma poi ha capito che non sarebbe stata nulla, se non fosse stata riempita da quel Cristo, che dava senso e significato alla sua vita spirituale”. Il cardinale ha poi fatto notare che “si parla tanto di rinnovamento”. “Questo vale anche per noi. Dobbiamo passare dalle parole ai fatti. Capiamo quali sono le nostre debolezze, i nostri limiti, le nostre necessità. Dopo mettiamo tutto nelle mani di Dio, perché nessuno rinnovamento è possibile se non con la grazia di Dio, con la grazia dello Spirito che ci dà la possibilità di cambiare, di migliorare nella nostra vocazione alla santità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa