Spagna: domani Paese alle urne per le elezioni parlamentari. Ispi, “rischio ingovernabilità?”

Lo scorso febbraio il primo ministro Pedro Sánchez ha indetto elezioni anticipate. Domenica 28 aprile “la Spagna torna dunque alle urne per la terza volta in meno di cinque anni”. Al voto di domani l’Ispi, Istituto per gli studi di politica internazionale, dedica sul proprio sito un focus dal titolo “Spagna al voto, rischio ingovernabilità?”. “Alla testa di un governo di minoranza che controllava meno di un quarto dei parlamentari, quello di Sánchez era un mandato ‘a termine’ che alla fine è durato meno di un anno. Malgrado il probabile rafforzamento dei socialisti, la Spagna – vi si legge – va al voto in un quadro di forte frammentazione politica che prosegue dal 2015 e che oggi è ulteriormente complicato dall’ascesa della destra radicale di Vox”. “Con quali aspettative si recano alle urne gli elettori spagnoli? Quanto pesa ancora la questione dell’indipendentismo catalano? Madrid sarà ancora a rischio ingovernabilità? E quale il possibile impatto sulle elezioni europee di maggio?”. L’approfondimento è disponibile all’indirizzo www.ispionline.it. Una tornata elettorale interessante anche in vista del voto per il Parlamento europeo di fine maggio.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa