Università Santa Croce: il 30 aprile una giornata di riflessione sulla santità laicale

Martedì  30 aprile (ore 16, Aula Magna “Giovanni Paolo II”) la Pontificia Università della Santa Croce ospiterà una giornata di riflessione sulla santità laicale nel contesto della imminente beatificazione di Guadalupe Ortiz de Landázuri (guadalupeortizadelandazuri.org). Il tema verrà trattato attraverso la presentazione di alcuni esempi recenti di santità: la Beata Chiara Luce Badano (1971-1990), il Venerabile Carlo Acutis di Milano (1991-2006), l’imprenditore argentino Enrique Shaw (1921-1962), la romana Chiara Corbella Petrillo (1984-2012), e le studentesse Marta Obregón (1969-1992) e Angelica Tiraboschi (1995-2015), rispettivamente spagnola e italiana. Dopo il saluto iniziale di mons. Fernando Ocáriz, prelato dell’Opus Dei e Gran cancelliere dell’Università, la professoressa cilena Pilar Rio offrirà una riflessione teologica sulle caratteristiche della santità laicale. Come afferma Papa Francesco nella sua ultima esortazione apostolica Christus Vivit, la vocazione laicale “è vivere in mezzo al mondo e alla società per evangelizzarne le sue diverse istanze, per far crescere la pace, la convivenza, la giustizia, i diritti umani, la misericordia, e così estendere il Regno di Dio nel mondo”.  Nella terza parte della Giornata sarà presentato l’evento della beatificazione di Guadalupe Ortiz de Landázuri, di professione chimico, che ha svolto un ampio apostolato in Messico e negli altri luoghi dove ha vissuto, e che ha risieduto a Roma dal 1956 al 1957. È la prima persona laica dell’Opus Dei ad essere beatificata.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa