Elezioni europee: Transparency International, appello ai candidati su integrità e trasparenza in politica

In previsione delle elezioni del Parlamento europeo che si terranno a fine maggio, Transparency International lancia oggi un appello affinché i candidati si impegnino a offrire, se eletti, il loro supporto per un’Europa più rispettosa dei valori dell’integrità e della trasparenza in politica. Transparency International chiede ai candidati di basare le future attività in Parlamento sui valori dell’etica e della trasparenza. In particolare, coloro che sottoscrivono questo documento si impegnano a “pubblicare i dettagli sull’utilizzo delle indennità, accettare incontri solo con lobbisti registrati e pubblicare le informazioni sugli incontri on line”; “rispettare un periodo di ‘sospensione’ dopo aver lasciato la carica di parlamentare europeo e non svolgere attività di lobbying presso le istituzioni europee per evitare conflitti di interessi”; “sostenere la creazione di un organismo indipendente per il monitoraggio delle situazioni di conflitto di interessi”.
14 tra i candidati più importanti provenienti dal Partito popolare europeo, dal Partito del socialismo europeo, dall’Alleanza progressista dei socialisti e dei democratici, dal Partito verdi europei, dal Partito della sinistra europea, dall’Alleanza libera europea, da DiEM25 e Primavera europea si sono già impegnati a sostenere le priorità di Transparency International, che incoraggia i candidati al Parlamento europeo a visitare il sito, a sostenere gli impegni proposti e schierarsi a favore dell’integrità in Europa.
I candidati che hanno sottoscritto l’impegno al momento sono: Manfred Weber (Partito popolare europeo), Frans Timmermans (Partito del socialismo europeo), Margrethe Vestager, Violeta Bulc, Guy Verhofstadt, Emma Bonino, Nicola Beer, Katalin Cseh e Luis Garicano (Alleanza progressista dei socialisti e dei democratici), Ska Keller e Bas Eickhout (Partito verdi europei), Violeta Tomič (Partito della sinistra europea), Oriol Junqueras (Alleanza libera europea), Yanis Varoufakis (DiEM25 e Primavera europea).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia