Alcol: Istat, nel 2018 il 66,8% degli italiani con 11 anni e più ha consumato almeno una bevanda alcolica nell’anno (erano il 65,4% nel 2017)

Nel 2018 il 66,8% della popolazione di 11 anni e più ha consumato almeno una bevanda alcolica nell’anno, percentuale in aumento rispetto al 65,4% del 2017. La percentuale dei consumatori giornalieri di bevande alcoliche è pari al 20,6%, in diminuzione rispetto a quanto osservato dieci anni prima (27,4% nel 2008). In aumento la quota di quanti consumano alcol occasionalmente (dal 40,6% del 2008 al 46,2% del 2018) e quella di coloro che bevono alcolici fuori dai pasti (dal 25,4% del 2008 al 30,2% del 2018). Sono i dati diffusi oggi dall’Istat relativamente a “Il consumo di alcol in Italia” nel periodo 2008-2018 rilevati tramite l’indagine Multiscopo sulle famiglie “Aspetti della vita quotidiana” condotta nel 2018 su un campione di circa 24mila famiglie.
Nel decennio è diminuito il numero di chi consuma ha bevuto solo birra o vino (dal 26,5% al 20,6%) mentre è aumentata la percentuale di chi ha consumato altri alcolici, con o senza vino e birra (dal 38,6% al 45,9%). I due trend accomunano tutti over11 italiani, maschi o femmine che siano. Ma il consumo di alcolici è diventato nel decennio 2008-2018 più saltuario. L’unica percentuale in crescita è infatti quella relativa al consumo occasionale, passata dal 40,6% del 2008 al 46,2% del 2018.
Se si considerano le fasce d’età, i dati dicono di 259mila 11-15enni, 552mila 16-17enni e 767mila 18-19enni che hanno consumato almeno una bevanda alcolica nel 2018. Il consumo giornaliero ha coinvolto 4mila 11-15enni, 39mila 16-17enni e 43mila 18-19enni.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo