Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Dl Crescita: Bonus bebè potenziato, sconti per latte e pannolini. Polonia. 11 milioni di visualizzazioni per il docufilm “Non dirlo a nessuno”

Court of Justice of the European Union, Luxembourg

Corte Ue, no a rimpatri rifugiati in Paesi d’origine

In base al diritto europeo, un rifugiato in fuga da un Paese in cui rischia la tortura o altri trattamenti inumani vietati dalla Convenzione di Ginevra non può essere rimpatriato o respinto nel sopracitato Paese anche se lo status di rifugiato gli viene negato o revocato dallo Stato ospitante per validi motivi di sicurezza. È quanto ha chiarito la Corte di giustizia Ue in una sentenza pubblicata oggi. I giudici della Corte sono stati chiamati a pronunciarsi sulla conformità delle disposizioni della direttiva Ue sui rifugiati con quanto previsto dalla Convenzione di Ginevra dai colleghi di Belgio e Repubblica Ceca in seguito ai ricorsi presentati da un ivoriano, un congolose e un ceceno a cui è stato revocato o rifiutato lo status di rifugiato per gravi motivi. Una fattispecie prevista dalla stessa Convenzione di Ginevra.

Dl Crescita: Bonus bebè potenziato, sconti per latte e pannolini

Bonus bebè potenziato e ampliato ai redditi Isee fino a 35mila euro, per intercettare il “ceto medio” con un nuovo “incentivo alla natalità”, e detrazioni fiscali per l’acquisto di pannolini e latte in polvere. Sono i due emendamenti governativi pro-famiglia presentati dal ministro Lorenzo Fontana al decreto crescita. “Continuiamo la politica seria e concreta per il rilancio della natalità – spiega Fontana – dopo quasi un anno, tutti nel governo si sono resi conto che il rilancio demografico è la sfida per lo sviluppo e il futuro del Paese. Sono diventati miei discepoli”.

A Roma manifesto di 250 metri quadri contro l’aborto e contro Greta

“A Roma in via Tiburtina, è stato affisso il più grande manifesto pro life d’Italia (250 metri quadri), che ha come protagonista Michelino a 11 settimane dal concepimento e lo slogan: Cara Greta se vuoi salvare il pianeta, salviamo i cuccioli d’uomo. #Scelgolavita”. Lo annunciano l’associazione Pro Vita e Famiglia, autori del cartellone, sottolineando come l’affissione arrivi poco dopo la “vittoria” di Pro Vita davanti al Tar sui manifesti anti-aborto che il sindaco di Magione aveva fatto rimuovere “con delle assurde motivazioni e in violazione dell’articolo 21 della Costituzione”.

Torino: busta con proiettile alla sindaca Appendino

Una busta con all’interno un proiettile, indirizzata alla sindaca di Torino Chiara Appendino, è stata recapitata ieri agli uffici del Comune. La notizia, riportata dal dorso torinese del Corriere della Sera, è stata confermata all’Ansa dagli inquirenti. Si tratta di un nuovo gesto intimidatorio nei confronti della prima cittadina che, già negli scorsi mesi, aveva ricevuto una busta esplosiva negli uffici di piazza Palazzo di Città.

Economia. Spread Btp Bund apre a 281 punti

Resta la tensione sullo spread tra tra Btp e Bund tedesco che avvia la giornata a 281 punti, ancora in leggero rialzo rispetto alla soglia di 280 punti raggiunta ieri. Il rendimento del titolo decennale italiano sale al 2,73%.

Governo. Scontro Salvini/Di Maio su Spread e Deficit Pil

“È un dovere superare i vincoli europei, non solo il 3% di rapporto deficit Pil” ma “infrangere anche il 130-140% di debito”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini. Dichiarazioni che non sono piaciute al suo partner di governo Luigi Di Maio, che accusa Salvini di far salire il differenziale, con “sparate irresponsabili” che mettono a rischio l’economia. “Se si litiga così, dopo il 26 per il governo andare avanti è insostenibile”, scuote la testa Giancarlo Giorgetti.

Polonia. 11 milioni di visualizzazioni per il docufilm “Non dirlo a nessuno” su pedofilia nella Chiesa

S’intitola “Non dirlo a nessuno” il documentario, girato in Polonia, che dà voce alle vittime di abusi sessuali che coinvolgono il clero e punta il dito contro la pratica di spostare preti pedofili da una parrocchia all’altra. Le immagini, che illustrano molteplici casi di violenze su minori ad opera di sacerdoti cattolici, hanno già ricevuto più di 11 milioni di visualizzazioni su YouTube. Il leader del Partito “Diritto e Giustizia”, Kaczynski, annuncia imminenti modifiche al codice per inasprire le pene nei confronti di chi commette abusi su minori, passando dagli attuali 12 anni di massima pena a 30 anni di carcere.

Usa/Russia. Pompeo a Lavrov, “Maduro se ne deve andare”

Incontro a Sochi tra il segretario di Stato Americano Mike Pompeo e il suo omologo russo Sergej Lavrov. I due hanno espresso il desiderio di stringere relazioni migliori tra i due Paesi per la sicurezza di tutti. Di mezzo però ci sono molti ostacoli: la Siria, il dossier relativo all’ Iran e il presidente venezuelano Nicolas Maduro, inviso agli Stati Uniti e sostenuto da Mosca. Pompeo ha detto chiaro: “Maduro se ne deve andare”. Ed è forse il dossier venezuelano quello che più allontana i due.

Usa. In Alabama legge aborto più severa. Vietato in ogni circostanza salvo rischio per salute madre

Anche il Senato dell’Alabama, dopo la Camera, ha approvato la legge più restrittiva d’America sull’aborto, vietandolo in tutti le circostanze, anche in caso di incesto o stupro. Unica eccezione quando si tratta di salvaguardare la salute della madre. Il provvedimento deve ora essere formato dalla governatrice repubblicana Kay Ivey, che non si è ancora pronunciata ma che è sempre stata una forte oppositrice dell’aborto.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo