Università: Cei-Crui, nove impegni per dare attuazione agli obiettivi del Manifesto

Per attuare gli obiettivi del Manifesto per l’Università, sottoscritto oggi pomeriggio a Roma, Cei e Crui assumono nove impegni. Innanzitutto, “favorire lo scambio reciproco di esperienze e informazioni che siano in linea con quanto esposto nel manifesto (convegni, tavoli di lavoro tematici, ricerche e studi), compresa la promozione di iniziative comuni e la partecipazione ad eventi significativi di ambo le parti”. In secondo luogo, “inserire nei programmi per la formazione delle giovani generazioni e sui nuovi modelli di orientamento insegnamenti e moduli che diano conto dell’unitarietà della dimensione spirituale e culturale”. Ancora, “favorire iniziative, progetti e contesti relazionali nelle singole Università che umanizzino lo studio e la ricerca e valorizzino una didattica attenta alla persona e orientata alla formazione di una coscienza critica e solidale” e “promuovere, attraverso i rispettivi canali informativi e presso gli enti territoriali afferenti a Crui e Cei, comprese le associazioni e i coordinamenti pertinenti, eventi e occasioni di scambio sui temi” del Manifesto “autonomamente gestiti dalle parti”. Altri impegni sono “favorire la nascita di accordi, protocolli di intesa e strumenti pattizi a livello locale e territoriale fra gli atenei e le diocesi d’Italia, per promuovere servizi e strutture calibrati alle necessità integrali della persona” e “condividere esperienze e promozione di progetti di ricerca e di attività per rilanciare la ‘terza missione’ dell’Università”. Gli ultimi tre impegni riguardano “favorire esperienze di volontariato e tirocinio su progetti condivisi tra Università e diocesi”, “promuovere azioni congiunte nei confronti delle istituzioni culturali, politiche, amministrative e sociali, nazionali e locali”, “prevedere una linea diretta di dialogo tra le istituzioni attraverso specifici delegati”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo