Chiese d’Irlanda: gli arcivescovi Eamon Martin e Richard Clarke aderiscono all’iniziativa “Thy Kingdom Come”

“Per grazia di Dio, ciò che era iniziato come un semplice appello locale alla preghiera si è diffuso in quasi tutte le tradizioni cristiane e in tutto il mondo. Papa Francesco e l’arcivescovo Welby, insieme ad altri responsabili delle Chiese, hanno chiesto ai discepoli cristiani di tutto il mondo di essere parte di questa ondata di preghiera finalizzata. Ora noi ci uniamo a questa chiamata alla preghiera, abbinandola con la nostra preghiera comune a Dio: ‘Venga il Tuo Regno'”. Si conclude così una dichiarazione congiunta appena diffusa, nella quale Eamon Martin, arcivescovo cattolico romano di Armagh e amministratore apostolico della diocesi di Dromore, e Richard Clarke, arcivescovo di Armagh (Chiesa d’Irlanda), dopo il video-messaggio con il quale lo scorso 20 maggio Papa Francesco si era unito al  movimento di preghiera globale “Thy Kingdom Come” (“Venga il Tuo Regno”) aderiscono all’iniziativa di preghiera avviata alcuni anni fa dall’arcivescovo di Canterbury Justin Welby che chiedeva ai fedeli della propria tradizione cristiana di pregare intensamente “Thy Kingdom Come” nel periodo tra l’Ascensione e la Pentecoste. Giorni che, scrivono i due arcivescovi irlandesi, “segnano un interludio spirituale tra il momento in cui Gesù Cristo lascia la terra nel suo corpo fisico all’Ascensione e il giorno in cui lo Spirito Santo scende con la sua potenza sui suoi discepoli a Pentecoste. E ci viene detto nelle Scritture che i discepoli trascorsero questi giorni a Gerusalemme in costante preghiera”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa